Home » Alimentazione » Dieta del fantino: esempio, ricette, alimenti, risultati

Dieta del fantino: esempio, ricette, alimenti, risultati

La dieta del fantino è un piano alimentare che promette una perdita di peso molto veloce, vediamo perché si chiama così e come funziona.

Dieta del fantino

Questo regime alimentare era molto in voga tra gli anni ’60 e ’70, soprattutto tra le attrici, ed oggi sta tornando di moda, proprio grazie alla sua velocità.

La dieta del fantino nasce negli anni Sessanta e promette di perdere 2/3 chili in pochissimo tempo, si dice che sia ispirata all’alimentazione seguita dai fantini per essere nelle condizioni migliori per cavalcare il cavallo da corsa.

Questa dieta è molto rigida e fornisce precise regole da seguire  alla lettera, ma promette di perdere peso e liquidi in eccesso in pochissimi giorni.

Come funziona

La prima cosa da eliminare dall’alimentazione sono i carboidrati, di ogni tipo, compresi frutta e verdura. Si può bere, però, in quantità illimitate caffè, ovviamente senza zucchero.

Tutti i pasti principali, colazione, pranzo e cena devono prevedere fonti proteiche, soprattutto carni magre.

Il piano alimentare apporta circa 1000-1200 calorie al giorno e permetterebbe di perdere fino a 3 chili in soli 3 giorni, ovviamente consistenti soprattutto in liquidi in eccesso.

Tale regime va seguito in modo rigido per tre giorni, vanno evitati dolci; carboidrati; condimenti come sughi, olio, sale e spezie.

Esiste anche una seconda versione di questa dieta, che consiglia di prolungarla fino a 9 giorni ed in questo caso è importante variare le fonti proteiche, integrando negli ultimi giorni anche proteine più grasse, come uova e formaggi stagionati.

Per quanto riguarda i carboidrati, gli unici che possono essere aggiunti negli ultimi giorni, consistono in un succo di frutta 100%.

Al termine della dieta bisogna reintegrare i cibi vietati in modo graduale, dopodiché si può tornare a mangiare tutto senza esclusioni.

Menù tipo della dieta del fantino

Vediamo ora un esempio di menù giornaliero.

Colazione: caffè amaro + formaggio

Spuntino: 1 bicchierino di liquore

Pranzo: Carne magra cotta alla griglia: pollo, manzo, vitello

Merenda: 1 bicchierino di liquore

Cena: Carne magra cotta alla griglia

Durante il giorno è importantissimo bere molta acqua, vanno benissimo anche caffè e tè, sempre senza zucchero.

Risultati e controindicazioni

La dieta del fantino è un piano alimentare molto conosciuto ma anche molto contesto, sia perché prevede un menù molto rigido e monotono, sia perché consiglia il consumo di alcol.

Anche molti nutrizionisti sono  contrati a questa dieta flash, anche perché i chili persi, innanzitutto non consistono in grasso ma in liquidi, in secondo luogo si riprendono appena si torna a mangiare normalmente.

È una dieta che potrebbe avere senso solo in vista di un evento speciale.

Questo regime alimentare non può assolutamente essere seguito da chi soffre di colesterolo alto, chi ha problemi al fegato o ai reni, dalle donne in gravidanza, i ragazzi in fase di crescita da chiunque non sia in perfetta salute.

Tra gli effetti collaterali che si possono avere vi sono stitichezza e gonfiore addominale, soprattutto perché è una dieta povera di fibre e sali minerali e per nulla bilanciata.

Gli aspetti più criticati di questo regime dietetico sono:

  • niente fibre, sono esclusi i carboidrati, compresi frutta e verdura
  • carenza di sali minerali
  • caffè in quantità illimitata
  • liquore per spuntino e merenda
  • dieta iperproteica, si mangiano solo proteine in tutti e tre i pasti principali.

In conclusione è sempre meglio procede con calma al dimagrimento, attraverso una dieta sana e personalizzata da un vero specialista, in base allo stile dii vita e esigenze personali.



Potrebbero interessarti anche questi articoli