Home » Crescita » Come imparare a definire gli obiettivi

Come imparare a definire gli obiettivi

Imparare a definire gli obiettivi è il primo passo da compiere per poterli raggiungere.

Tutti noi abbiamo degli obiettivi nella vita, anche chi non ci ha mai fatto caso nel quotidiano.

Cos’è un obiettivo

Ma cosa si intende per obiettivo?

Un obiettivo è un desiderio espresso grazie all’ambizione, è un bersaglio che vogliamo colpire.

E’ un obiettivo il dipolma, la laurea, il matrimonio, un figlio, fare un viaggio..

Gli obiettivi però, per molte persone, possono anche diventare motivo di stress se non definiti in modo giusto.

Ecco allora alcuni consigli per imparare a definire gli obiettivi nel modo migliore.

Scrivere un obiettivo

Secondo alcuni studi darsi degli obiettivi può aiutare a sentirsi più sicuri e fiduciosi.

Come disse il filosofo cinese Lao Tzu:

 

Un viaggio di mille miglia inizia con un singolo passo

Puoi iniziare il tuo viaggio verso la tua meta desiderata muovendo il primo passo e mettendo per iscritto i tuoi obiettivi.

Per poter definire al meglio un obiettivo, può sembrare banale dirlo, ma è molto importante scriverlo nel modo giusto.

E come si scrive un obiettivo?

Affinchè un obiettivo sia ben definito, deve essere prima di tutto scritto in positivo.

Ecco alcune caratteristiche di un obiettivo ben scritto e ben definito:

  • Deve essere misurabile: quando ci prefissiamo e scriviamo un obiettivo, questo deve essere inserito anche in uno spazio temporale. Il nostro obiettivo deve quindi avere anche un “timing”, una scadenza, un tempo entro il quale deve essere raggiunto. Ovviamente quando scriviamo l’obiettivo, deve essere realistico e non distante dalla realtà.
  • Deve dipendere dalla nostra responsabilità: un buon obiettivo dipende solamente da te stesso/a. Non puoi avere ad esempio come obiettivo il fidanzamento con una persona, perchè raggiungerlo, non dipenderebbe solo da te.
  • Deve essere positivo: un obiettivo ben scritto e definito non deve iniziare con la parola “Non” ma inizia ad esempio con la parola “Voglio”.
  • Deve essere specifico: un buon obiettivo non deve essere ‘vago’ ma ben specifico. Ad esempio non deve essere “Voglio andare a lavorare all’estero”, ma “Voglio andare a lavorare a New York”.

Scrivere un obiettivo professionale

E di obiettivo professionale ne hai mai sentito parlare?

Un obiettivo professionale è frequentemente scritto in un curriculum. Per quale motivo?

Scrivere un proprio obiettivo professionale permette ad un ipotetico datore di lavoro di scoprire di più sulle tue potenzialità e sui tuoi interessi.

Ecco come scrivere un obiettivo professionale nel miglior modo possibile:

  • Fai attenzione al dettaglio: è importante specificare nel tuo obiettivo professionale il tuo livello di esperienza. Se sei uno studente universitario o liceale, il tuo obiettivo è sicuramente diverso da chi ha già esperienza nel settore.

Uno studente ad esempio, è in cerca di un contratto di lavoro con il quale ampliare le sue conoscenze e fare pratica.

Un professionista, invece, deve in primis comunicare gli anni di esperienza e le qualità che lo rendono un candidato perfetto.

  • Specifica come potresti essere un punto forte per l’azienda: il tuo obiettivo professionale, oltre che concentrarsi su di te, deve prestare attenzione anche all’azienda stessa. Cerca di capire in che modo le tue qualità e competenze possono portare profitto in azienda.
  • Usa il giusto vocabolario: utilizzare le parole giuste è un ottimo modo per evidenziare la tua professionalità e fare buona impressione. Non utilizzare termini troppo complicati perchè potrebbero essere difficili da capire.
  • Occhio alla correzione: una volta scritto il tuo obiettivo professionale, non dimenticare di leggerlo più volte, perchè in molti casi, anche in frasi di poche parole possono esser presenti errori.

Scrivere un obiettivo personale

Scrivere un obiettivo personale e quindi una rappresentazione mentale di ciò che vorresti ottenere può essere molto utile.

Scrivere un obiettivo personale è appagante, ma raggiungerlo lo sarà ancora di più. Non darti troppi obiettivi tutti insieme altrimenti correrai il rischio di non riuscire a raggiungerli. Datti il tuo tempo.

Se scrivi un tuo obiettivo personale ti tornerà molto utile, saprai bene cosa vuoi e come vuoi ottenerlo.
Ecco qualche dritta da tenere a mente per scrivere un tuo obiettivo personale.

  • Rifletti su quello che per te è veramente importante: in questo modo il tuo obiettivo rappresenterà qualcosa che realmente per te è significativo.
  • Riconosci la parte migliore di te: riconoscere il miglior “te stesso” ti aiuterà a sentirti più sicuro/a della tua persona e più soddisfatto/a della tua vita.
  • Ordina in base alla priorità, i cambiamenti che vuoi portare nella tua vita: suddividi i tuoi obiettivi in tre “aree” in base alla loro importanza, se non farai questo “ordine” corri il rischio che di tanti obiettivi non riuscirai a raggiungerne uno.
  • Determina il chi, il come, il dove, il quando, il cosa, il perchè: rispondere a queste domande ti aiuterà a sviluppare un piano strategico.
  • Formula e scrivi i tuoi obiettivi in termini positivi: in parole più semplici, pensa verso cosa ti stai direzionando, e non a cosa vuoi evitare.
  • Scrivi i tuoi obiettivi in base a ciò che il tuo impegno ti permette di raggiungere: non pensare a ciò che per te può essere impossibile.
  • Determina il lasso di tempo: sii consapevole del fatto che alcuni obiettivi si possono raggiungere in più tempo ed altri in meno.
  • Dividi il tuo piano in singoli compiti: determina quali sono le singole azioni da compiere per raggiungere il tuo obiettivo.
  • Individua quali dei singoli compiti gia’ metti in atto: è molto probabile che tra tutti i singoli compiti che hai identificato è presente qualcuno che giornalmente già metti in atto indirizzandoti nella giusta direzione.
  • Domandati cosa hai ancora bisogno di imparare: affinchè tu raggiunga alcuni obiettivi, è probabile che tu non abbia ancora sviluppato abitudini o qualità necessarie a raggiungerli.
  • Agisci nell’immediato: non pensare a quello che dovrai fare domani ma concentrati su cosa fare oggi.
  • Pensa alle difficoltà: tieni a mente che nel tuo percorso è probabile che incontrerai ostacoli, per questo prova ad identificare le difficoltà che potranno presentarsi per farti trovare pronto/a.
  • Combatti le tue paure: per combattere le tue paure abbandona la sindrome della falsa speranza, fai dei tuoi sbagli opportunità da prendere, impara dai tuoi errori, non cercare la perfezione e sii sempre grato a te stesso.

 



Potrebbero interessarti anche questi articoli