Home » Crescita » Dipendenza affettiva: cos’è e come uscirne

Dipendenza affettiva: cos’è e come uscirne

L’ossessione che domina la mente e fa star male, non è amore ma dipendenza affettiva.

La dipendenza affettiva non è una patologia, ma una problematica sempre più diffusa al giorno d’oggi.

In amore, è un fenomeno talvolta considerato ‘normale’, soprattutto nella fase dell’innamoramento. Questo senso di dipendenza dovrebbe però cessare con l’andare avanti della relazione nel tempo.

Quando si è dipendenti l’altra persona diventa come una droga con la quale bisogna colmare ‘un vuoto’ per poter star bene.

Una persona dipendente affettivamente dall’altra vive solamente attraverso l’approvazione e l’amore degli altri non sentendo alcun proprio valore con un costante pensiero negativo su se stessa/o.

Le persone dipendenti vogliono piacere a tutti i costi per ottenere il massimo delle approvazioni delle quali sono in continua ricerca. In questo modo, non sono mai le persone che sono realmente.

Essere dipendente da un altra persona in una relazione puo’ indurre ansia e disturbi d’ansia accompagnati da sentimenti di bassa autostima dato che si ricerca costantemente la sicurezza in un’altra persona.

Perche si diventa dipendenti affettivi

Cause della dipendenza affettiva sembrano derivare nella maggior parte dei casi dall’infanzia dell’individuo il quale non ha ricevuto in quell’età un messaggio di non necessitare d’amore o di non essere abbastanza importanti.

Probabilmente, i genitori di queste persone adulte dipendenti, sono stati genitori troppo protettivi e limitanti, o al contrario, troppo ‘libertini’ senza dar regole al proprio figlio.

Come si guarisce da una dipendenza affettiva

Per poter guarire da una dipendenza affettiva il primo passo è quello di prendere consapevolezza della dipendenza stessa che si prova per un altra persona.

Un percorso di psicoterapia può aiutare a prendere consapevolezza e successivamente iniziare ad agire per superare questo stato che non porta benessere ne verso se stessi ne in una relazione di coppia.

E’ importante per guarire dalla dipendenza affettiva lavorare sulla propria autostima e migliorare la sicurezza in se stessi.

Quando si è dipendenti da una persona

Come accorgerti se sei dipendente da una persona?

Essere dipendenti da un’altra persona fa sparire la propria individualità.

L’individuo dipendente appunto, nella quotidianità, penserà sempre per due, per l’altra persona, quasi mai per se stesso/a.

L’individuo dipendente avrà sempre l’umore altalenante, ogni sua emozione dipenderà dall’altra persona.

Se pensi di dedicare la tua mente ed il tuo corpo completamente ad un altra persona hai probabilmente questa ‘problematica’.

 Come si riconosce una persona dipendente

Chi soffre di dipendenza affettiva ha almeno tre di queste caratteristiche:

  • Ha bisogno che altri si assumano la responsabilità per la maggior parte dei suoi settori della vita.
  • Investe molto tempo nella loro relazione.
  • Difficilmente riesce ad esprimere disapprovazione verso altre persone per timore.
  • Si isola e rinuncia ad altri tipi di attività sociali e di svago.
  • Ha difficoltà a fare cose in autonomia o ancor di più ad iniziare progetti.
  • Tende ad essere sempre generosa/o e disponibile con gli altri per soddisfare i bisogni altrui dimenticando se stessa/o e la propria persona.

Dietro tutte queste azioni c’è però una strategia inconsapevole: secondo la persona dipendente con la sua sottomissione, i suoi sforzi ed i suoi sacrifici tonerà indietro loro l’affetto ed i valori dei quali ha bisogno.

Image from: pixabay.com



Potrebbero interessarti anche questi articoli