Home » Salute » Latte di capra: benefici per la tua pelle che non sapevi

Latte di capra: benefici per la tua pelle che non sapevi

Latte di capra: i benefici per la pelle di questo elemento segreto. 

E se ti parlassi di un ingrediente per la cura della pelle completamente naturale che leviga e illumina la tua carnagione e fa miracoli sulla pelle sensibile? E se ti dicessi che è abbastanza delicato per i bambini, ma abbastanza forte da riparare la pelle danneggiata dal sole? E se ti dicessi che viene da… capre?

Sì, parliamo di latte di capra, e credi quando diciamo che questo è il latte che fa bene al corpo (e al viso).

Il latte di capra è stato utilizzato per migliaia di anni per lenire la pelle sensibile. È un punto di partenza per le persone che hanno problemi di pelle, in particolare per coloro che seguono una “dieta di eliminazione”..

La cura della pelle semplice e delicata di per sé è attraente, ma per quanto riguarda i risultati? Buone notizie: questo ingrediente dormiente è in realtà un cavallo di battaglia. Gran parte del merito va all’acido lattico e agli acidi grassi idratanti che si trovano naturalmente nel latte di capra.

Se ti senti come se fossi costantemente in battaglia con la tua pelle, allora il latte di capra potrebbe davvero fare al caso tuo. Vediamo perché.  

 

Benefici del latte di capra sulla pelle

Delicato ma così efficace

Il latte di capra è abitualmente descritto come un prodotto per la cura della pelle “naturale”, nel migliore dei modi.

Il latte di capra ha lo stesso pH della pelle umana. Quindi, quando pulisci con un prodotto a base di latte di capra, non disturbi il mantello acido o il microbioma naturale della pelle. 

Questo è un punto di svolta se hai a che fare con problemi di pelle sensibile, come eczema, psoriasi o cheratosi pilaris. Mentre molti prodotti per la cura della pelle non fanno che esacerbare queste condizioni, non è il caso del latte di capra.

La prima risposta della pelle a una sostanza estranea è quella di innescare una risposta infiammatoria, che crea un ostacolo per i principi attivi.  Poiché il latte di capra è così simile al latte umano, la pelle lo riconosce e lo beve.

È il veicolo di consegna perfetto per i composti attivi e il latte di capra è pieno di composti attivi.

L’acido lattico significa maggiore umidità

Una delle proprietà speciali del latte di capra è il suo contenuto di acido lattico.

Questo alfa-idrossiacido (AHA) è noto per le sue delicate proprietà idratanti ed esfolianti. ResearchTrusted Source suggerisce anche che basse concentrazioni di AHA possono essere utili nel trattamento della pelle danneggiata dal sole. Ma non è tutto.

È stato dimostrato che l’acido lattico aumenta la produzione di ceramidi, che puoi considerare come la malta tra i mattoni delle cellule della pelle. Quando ci sono giunzioni piacevoli e strette tra le cellule della pelle, ciò mantiene le buone qualità all’interno della pelle, come l’umidità e i lipidi, e le qualità non così buone, come batteri e allergeni.

Come umettante naturale, l’acido lattico agisce come una calamita per attirare e trattenere l’umidità nella pelle. Ciò significa che i prodotti per la cura della pelle al latte di capra possono offrire una carnagione più liscia, luminosa e idratata. E non è quello che tutti vogliamo dai nostri detergenti e creme idratanti?

 

Una carica di acidi grassi essenziali, probiotici e vitamine

Oltre all’acido lattico, il latte di capra contiene acidi grassi che aiutano a riparare la barriera cutanea, probiotici per incoraggiare la crescita della normale flora cutanea e vitamina A per aiutare a esfoliare delicatamente. Questi acidi grassi contribuiscono anche a rendere la pelle notevolmente più morbida.

Se l’idea di una cura della pelle completamente naturale è allettante, ma non vuoi sacrificare i risultati, i prodotti a base di latte di capra potrebbero essere proprio quello che stai cercando.

Il latte di capra è un ingrediente incredibile che, secondo la mia esperienza, offre carnagioni più luminose e levigate, anche per chi ha la pelle sensibile.

Potrebbe anche interessarti: come usare lo zenzero



Potrebbero interessarti anche questi articoli