Home » Sessualità » Voglie in gravidanza: vere o false?

Voglie in gravidanza: vere o false?

Quante volte hai sentito parlare delle così dette “voglie da gravidanza” o “voglie in gravidanza“?

In entrambi i casi parliamo di particolare voglia di cibo, sia dolce che salato, durante il corso della gravidanza. In molti casi queste “voglie” si riferiscono a cibi che prima della gravidanza neanche si apprezzavano così tanto.

Raramente durante la gravidanza si ha voglia di qualcosa di “salutare”. Solitamente, la donna incinta ha più voglia di cibi dolci, ricchi di zuccheri o grassi.

Solitamente la donna inizia a sentire le “voglie” maggiormente nei primi tre mesi, ma in altri casi si prolungano anche fino all’ultimo.

Perchè si hanno le voglie in gravidanza

Ma la domanda che spesso in molti si pongono è : Ma da cosa dipendono queste voglie? e soprattutto Sono vere o false?

Le voglie da sempre sono un fenomeno scientificamente mai spiegato e non è mai stato chiaro quindi il motivo per il quale nascono.

Le ipotesi fin ora fatte sul perchè vengono le voglie in gravidanza sono:

  • Per un fattore ormonale
  • Per un fattore psicologico

Alcuni autori che si sono espressi in passato dicono che questo particolare desiderio che aumenta in gravidanza è determinato da un fattore ormonale.

Nel corso della gravidanza la donna subisce molti sbalzi ormonali i quali provocano varie e diverse conseguenze nel corpo della donna stessa. Si presuppone quindi che l’aumento di estrogeni possa avere ripercussioni sul senso del gusto e dell’olfatto, portando la donna a desiderare cibi anche mai piaciuti, che poi conclusa la gravidanza tornano a non piacere.

Secondo altre voci invece, queste voglie sono in realtà un modo di esprimere necessità di coccole e affetto dal proprio partner. Durante la gravidanza, oltre a momenti felici e ricchi di tenerezza ci sono anche momenti di stress emotivo.

Per questo la donna in questi momenti sembra ricercare affetto e dolcezza oltre che nel proprio partner, nel cibo.

Soddisfare le voglie in gravidanza

La particolarità delle voglie in gravidanza è che devono essere soddisfatte nell’immediato.

Nel soddisfare le voglie in gravidanza bisogna però prestare attenzione in quanto è importante mantenere sempre una corretta e sana alimentazione. E’ consigliato quindi consumare maggiormente verdura e frutta di stagione, carboidrati complessi, pochi zuccheri e pochi grassi.

Mantenendo una sana e corretta alimentazione per tutto il periodo della gravidanza, in caso di comparsa di voglia è consentito soddisfarla, purchè non sia una pica, con moderazione ed attenzione sempre.

E se la voglia non viene soddisfatta?

Ecco che entra in gioco un altro fenomeno.

Secondo la leggenda, alla nascita del bambino o della bambina, se sulla pelle portano una particolare chiazza scura o chiara che sia, quest’ultima sta a rappresentare la voglia della mamma verso un determinato alimento che durante la gravidanza non è stata soddisfatta.

Ma è tutto vero?

Scientificamente questo collegamento tra la macchia sulla pelle del bambino e la voglia della mamma in gravidanza non è mai stato provato o spiegato, si tratta appunto di una “leggenda”.

Cosa sono le Piche

Le voglie, in casi più rari sono anche chiamate ‘Piche‘ e sono caratterizzate dal desiderio di mangiare qualcosa di non commestibile.

E’ inutile e banale dire che queste voglie non devono essere soddisfatte, in quanto possono essere caratterizzate da voglia di sapone, di argilla, di carne cruda.

Anche su questo tipo di voglie esistono leggende, ipotesi e teorie ma nulla di scientificamente provato.

La pica invece sembra dipendere da determinate carenze alimentari come ad esempio carenza di ferro o di magnesio.

 

Image from: pexels.com



Potrebbero interessarti anche questi articoli