Home » Alimentazione » Dieta Kousmine: esempio, ricette, alimenti, risultati

Dieta Kousmine: esempio, ricette, alimenti, risultati

Vediamo come funziona la Dieta Kousmine, che ha come obiettivo quello di perdere peso e rimanere in forma, proteggendo dalle malattie e mentendo il corpo sano.

Dieta Kousmine

La Dieta Kousmine consiste in un’alimentazione sana e naturale che prevede il consumo di frutta, verdura, semi oleosi e tutti i cibi ricchi di vitamine e antiossidanti.

Essa è nata per opera della ricercatrice sovietica Catherine Kousmine, che ha passato la sua vita a cercare un modo per combattere il cancro, le malattie autoimmuni e degenerative attraverso l’alimentazione.

Secondo la dottoressa determinati comportamenti alimentari possono ristabilire un equilibrio acido-base all’interno dell’organismo, così da prevenire e curare le suddette malattie.

I 5 pilastri fondamentali sono:

  • controllo dell’acidità.
  • alimentazione equilibrata,
  • integratori alimentari,
  • igiene intestinale,
  • vaccini immunomodulanti.

Il problema più importante e maggior fonte di squilibrio è, per la ricercatrice, l’acidosi, che va assolutamente eliminata. Essa, difatti, si accompagna spesso a processi patologici.

È, quindi, importante controllare e contrastare l’acidificazione dei tessuti, altrimenti si può incorrere in:

  • stati infiammatori,
  • eccessiva stanchezza,
  • aumento dei radicali liberi,
  • sofferenza della mielina e del sistema nervoso.

Questa dieta si è rivelata valida anche per dimagrire, nonostante sia nata per contrastare patologie come la sclerosi multipla, la colite ulcerosa, l’artrite reumatoide e il morbo di Crohn.

Alimenti consentiti e non: cosa mangiare

Con lo scopo di fornire una guida per un’alimentazione sana ed equilibrata, tra i consigli della Dieta Kousmine si hanno: bere massimo un bicchiere di vino rosso al giorno, eliminare gli oli spremuti a caldo, diminuire i grassi animali e idrogenati, eliminare lo zucchero aggiunto e gli edulcoranti, eliminare i dolci industriali.

Meglio optare per zuccheri integrali o miele, preferire l’olio extravergine di oliva, bere i succhi di frutta naturali e unico dolce industriale concesso è il cioccolato fondente puro.

Alla carne, che va ridotta il più possibile, è meglio prediligere il pesce o comunque la carne bianca e i formaggi stagionati, latte  latticini vanno ridotti al minimo.

Meglio preferire i legumi e i cereali come fonti proteiche, ridurre i caffè e bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno.

Infine, meglio evitare tutti i cibi pronti, quelli ricchi di conservanti e ridurre l’uso di sale.

Come funziona la Dieta Kousmine

Per iniziare la depurazione del corpo, prima della dieta vera e propria, la dottoressa Kousmine consiglia di fare una settimana di digiuno intermittente a base di sola acqua o di sola frutta e verdura.

In questa fase sono però escluse le banane e le patate e consigliate, invece, le spezie come rosmarino e timo e i semi oleosi, tra cui nocciole e mandorle.

È importante che il percorso venga seguito da un medico specializzato.

Dopo questa settimana si può iniziare con la dieta vera e propria, una vita sana e il mantenimento dell’igiene intestinale attraverso oli pulling ed enteroclismi settimanali con olio di girasole spremuto a freddo.

I pasti principali sono 3, da eseguire secondo la classica norma del “Colazione da re, pranzo da principe e cena da povero”.

A questi vanno aggiunti due spuntini e la cena va consumata sempre almeno tre ore prima di andare a dormire.

Esempio di Dieta Kousmine

La Kousmine consiglia, appena svegli, di bere due bicchieri d’acqua a temperatura ambiente e consumare una colazione da re a base di crema Budwig, di cui sotto trovate la ricetta,

Il pranzo da principe deve iniziare con delle verdure crude o un frutto, in modo da aumentare la sazietà e favorire la digestione.

A seguire dei cereali biologici integrali o patate, o zucca. Come secondo, invece, un piatto di proteine della dimensione del proprio palmo della mano.

Preferendo sempre quelle di origine vegetale, o pesce azzurro, uova non fritte o formaggi magri, o carni bianche. Scegliere comunque ad ogni pasto un solo tipo di proteine.

La cena da povero è, infine, composta da verdure crude, una minestra di cereali o zuppa di verdure e legumi.  In alternativa si può optare per uno yogurt magro o una macedonia di frutta fresca con l’aggiunta di frutta secca e cereali integrali.

È importante bere molto, soprattutto lontano dai pasti e scegliere acqua, tisane, infusi o mezzo bicchiere di vino rosso a pasto.

Esempio di menù tipo:

Colazione: Crema Budwing

Pranzo: Insalata mista condita con semi di sesamo, olio e salsa di soia. Riso basmati con filetto di pesce e verdure al vapore

Cena: Minestrone di verdure con crostini di pane integrale. Tofu saltato con radicchio rosso  o crema di zucca, insalata di lenticchie e germogli freschi con pane integrale

Ricette gustose

Crema Budwig

Ingredienti:

  • semi oleosi,
  • 1/2 banana o 1 cucchiaino di miele,
  • 1 frutto di stagione,
  • 1/2 limone,
  • cereali integrali macinati, fiocchi di latte o ricotta magra o yogurt o tofu

Procedimento:

Tritare con un mixer tutti i semi duri, poi aggiungere tutti gli ingredienti e frullare tutto insieme, se si preferisce la frutta può essere lasciata a pezzi e aggiunta in seguito.

Variante salata della crema: al posto della frutta aggiungere della verdura, come un pomodoro e una gamba di sedano e uno scalogno, oppure una carota, una manciata di prezzemolo e mezza mela.

Risultati della Dieta Kousmine

Nata come terapia finalizzata al riequilibrio dell’organismo, all’innalzamento delle difese immunitarie, al rafforzamento di processi antinfiammatori naturali e al mantenimento del benesseree, la Dieta Kousmine è prevenzione e cura al contempo.

Mangiare seguendo questa dieta permette di usare meno farmaci, e può aiutare ad attenuare i sintomi di malattie neurodegenerative e gli effetti collaterali della chemioterapia.

Recentemente, difatti, si è scoperto che il fattore genetico influenza l’insorgere delle malattie per una percentuale che va dal 5 al 10%.

Mentre l’alimentazione scorretta e il fumodi sigaretta rappresentano, da soli, il 60% dei fattori di rischio per malattie come tumori  e quelle cardiocircolatorie.

Come conseguenza secondaria, essendo una dieta che punta all’equilibrio, si ha un dimagrimento ed aiuta così a migliorare e mantenere la forma fisica.

Fondamentale è sempre evitare i fai da te e rivolgersi ad uno specialista, ma le linee guida della Dieta Kousmine sono attualmente approvate da qualsiasi regime alimentare moderno.

Si tratta di un metodo medico-scientifico che NON rifiuta l’uso di farmaci e medicine, ma punta ad aumentare le difese immunitarie naturali dell’organismo.



Potrebbero interessarti anche questi articoli