Home » Sessualità » Fare sesso: quante volte, fa bene o fa male

Fare sesso: quante volte, fa bene o fa male

Quante volte bisogna fare l’amore? A rispondere a questa domanda ci hanno pensato alcuni scienziati che hanno individuato il numero di volte in cui dovremmo fare sesso in un anno a seconda dell’età.

I sessuologi del Kinsey Institute of Sex, Reproduction and Gender hanno analizzato un ampio campione di volontari, giungendo a conclusioni sorprendenti. Il numero di volte in cui dovremmo trascorrere del tempo sotto le lenzuola con il partner è legato strettamente alla nostra età.

I ventenni, ad esempio, hanno una vita sessuale molto più intensa e attiva. Nel periodo fra i 18 e i 29 anni è consigliabile fare sesso circa 112 volte l’anno, ossia in media 2 volte a settimana. Superati i 30 anni il desiderio inizia a diminuire, soprattutto perché si iniziano a costruire relazioni più stabili e durature. Chi ha quest’età fa sesso 86 volte l’anno, ossia 1,6 a settimana (1 o 2 al massimo).

La percentuale cala ancora di più per i quarantenni, che fanno l’amore in media 69 volte l’anno, ossia una volta a settimana. Il sesso, come è noto, presenta moltissimi benefici per il corpo e la mente. Durante un rapporto sessuale infatti bruciamo calorie, proteggiamo il sistema nervoso e quello cardiovascolare. Fare l’amore consente anche di migliorare l’umore, contrastando ansia, stress e depressione.

Quante volte a settimana bisognerebbe farlo per essere felici in coppia? La scienza ha risposto anche a questa domanda. La studiosa Tracey Cox ha confrontato numerose ricerche sul tema giungendo ad una conclusione. Sono più felici quelle coppia che fanno sesso almeno tre o quattro volte a settimana. Questa frequenza genera una sensazione di benessere e relax, ma soprattutto un maggiore legame nella coppia.

Nonostante ciò si può essere felici anche senza avere un incontro sotto le lenzuola un giorno sì e uno no. Alcuni studi infatti affermano che una volta a settimana è sufficiente per trarre tutti i benefici di questa attività. Infine una piccola curiosità: contro il calo del desiderio gli scienziati hanno individuato alcuni fattori che possono aiutare a rendere più piccante il rapporto con il partner. Il sesso migliore sarebbe quello al mattino, mentre, anche se la frequenza degli incontri diminuisce, con l’età fare l’amore è sempre più bello. Non solo: le performance sono migliori se si indossano i calzini e se si ascolta musica ad alto volume.

Sesso quante volte farlo?

Spesso e volentieri. Ma spesso è volentieri? Sull’argomento si aprono camicette e dibattiti, forum e studi statistici. Il maschio rude e testosteronico difende la dose (più si fa, meglio è) mentre la donna, almeno quella romantica, ribatte: meglio poco ma buono. Non mancano poi le dovute eccezioni. Mogli e fidanzate che hanno voglia di farlo ogni notte e uomini che dopo un paio di anni si stancano. Inoltre, dipende anche dall’età! Le persone più giovani ed energiche tendono ovviamente a farlo molto di più rispetto a quelle più mature. Poi c’è chi vede il sesso come un vero e proprio antistress e chi invece si dimentica letteralmente della sua esistenza nei momenti più tensione. E se le regole fra le lenzuola non piacciono a nessuno, sulla frequenza con cui cambiarle e su quella del fare l’amore ci teniamo a dirvi la nostra, in attesa di smentite o conferme.

Più volte al giorno: fa bene o male

Va bene, fare l’amore è una delle cose più belle della vita. E diciamo pure che per i primi quattro/cinque mesi di una relazione appassionante farlo più volte al giorno, dove e come capita (tavolo della cucina, sedili dell’auto, muro, doccia, divano, asfalto, fieno, tappetino wii…) è sano e naturale. Il problema di tanto ardore inizia a presentarsi se uno dei due partner, di solito lei, non regge il ritmo o subisce la cosa come un po’ meccanica ed eccessiva. In questo caso c’è poco da fare, bisogna solo sperare nel suo buon senso, nella sua capacità di ascoltare i vostri profondi bisogni o nelle convocazioni per il calcetto.
Se lui vuole farlo sempre, ogni vostro rifiuto vi metterà addosso il panico del tradimento, e anche quando lui sarà tanto gentile da non farvelo pesare troppo voi vi sentirete in colpa. Inoltre, superata la prima fase della vostra storia, una frequenza del genere inizia a diventare un po’ compulsiva.

Una volta a settimana: si o no?

Secondo uno studio del Censis le italiane adorano farlo una volta a settimanaE sono anche molto soddisfatte. Le lenzuola hanno il tempo di asciugarsi al sole. E voi di andare in palestra, dal parrucchiere o di provare nuova lingerie ogni volta. La fantasia verrà stuzzicata al giusto punto, e la baby sitter per una sera ogni sette giorni potrete permettervela anche in tempo di crisi. Il sesso una volta a settimana sembra essere veramente una buona soluzione, almeno per le donne. Attenzione però a non farlo diventare la regola tipo timbro sul cartellino.

E a non farlo sempre e solo lo stesso giorno (tipo la domenica pomeriggio, ahhh!) senza riuscire a darsi altri tempi, altri momenti o a capire le esigenze altrui. Perchè in coppia è fondamentale e bello continuare a sorprendersi e magari concedersi del piacere extra, quando capita e dove capita. Anche sulla lavatrice dove avete appena messo le lenzuola



Potrebbero interessarti anche questi articoli