Home » Alimentazione » Benefici delle Zenzero in medicina

Benefici delle Zenzero in medicina

Le persone hanno usato lo zenzero in cucina e in medicina sin dall’antichità per i suoi benefici. Rimane un rimedio casalingo popolare per nausea, mal di stomaco e altri problemi di salute.

Le persone in genere usano lo zenzero fresco, essiccato in cucina, nelle tisane o integratori di zenzero per stare meglio. Perché?

Perché lo Zenzero è salutare?

La radice di zenzero proviene dalla pianta Zingiber officinale ed è stata utilizzata nella medicina cinese e indiana per migliaia di anni.

Lo zenzero può aiutare ad alleviare nausea e vomito e aiutare la digestione. Gli antiossidanti e altri nutrienti nella radice di zenzero possono aiutare a prevenire o curare l’artrite, l’infiammazione e vari tipi di infezioni. Lo zenzero può anche ridurre il rischio di diabete, cancro e altri problemi di salute.

In questo articolo, scopri di più su questi e altri possibili benefici per la salute dello zenzero. 

 

I 7 benefici dello zenzero che non tutti sanno

Lo zenzero può avere proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antivirali. Di seguito sono riportati alcuni dei potenziali usi medicinali dello zenzero.

Lo zenzero riduce i gas e migliorare la digestione

Diversi studi hanno monitorato gli effetti dello zenzero sui gas che si formano nel tratto intestinale durante la digestione. Questa ricerca indica che gli enzimi nello zenzero possono aiutare a rompere ed espellere questo gas, fornendo sollievo da qualsiasi disagio. Inoltre, la ricerca mostra che lo zenzero può aiutare ad aumentare il movimento attraverso il tratto digestivo, suggerendo che può alleviare o prevenire la stitichezza. Lo zenzero sembra anche avere effetti benefici sull’enzima lipasi pancreatica, che aiuta la digestione nell’intestino tenue.

 

Lo zenzero allevia la nausea

Lo radice miracolosa può aiutare contro la nausea mattutina e dopo il trattamento e le cure per il cancro. I principi che producono odori, gingeroli e shogaol, sono efficaci nel prevenire nausea e vomito. Tuttavia, le quantità di questi composti possono variare, a seconda della forma di zenzero. I ricercatori hanno determinato che lo zenzero essiccato, seguito dallo zenzero fresco e dal tè allo zenzero in polvere, aveva le più alte concentrazioni di gingerolo.

 

Lo zenzero supporta il sistema immunitario

Molte persone usano lo zenzero per riprendersi da un raffreddore o dall’influenza. Tuttavia, le prove a sostegno di questo uso sono per lo più aneddotiche. I ricercatori hanno studiato gli effetti dello zenzero fresco ed essiccato su un virus respiratorio nelle cellule umane. I risultati suggeriscono che lo zenzero fresco può aiutare a proteggere il sistema respiratorio, mentre lo zenzero essiccato non ha avuto lo stesso impatto.

Un ampio studio trasversale del 2017 ha suggerito che il consumo quotidiano di zenzero può supportare il sistema immunitario. Questo può proteggere dalle malattie croniche e supportare il recupero da altre malattie, come il comune raffreddore o l’influenza. Un piccolo studio del 2019 sugli effetti dell’estratto di zenzero su fumatori e non fumatori ha rilevato che il consumo quotidiano di estratto di zenzero era associato a una risposta anticorpale più forte nei non fumatori.

Tuttavia, la conferma degli effetti dello zenzero sul sistema immunitario richiederà ulteriori ricerche o che la revisione ha analizzato includeva 576 pazienti oncologici adulti. Gli scienziati hanno scoperto che le dosi di 0,5 grammi (g) e 1,0 g erano più efficaci nel ridurre la nausea. Dei sette studi analizzati, cinque hanno mostrato che lo zenzero è benefico, mentre due non hanno riscontrato esiti benefici.

Gli autori dello studio suggeriscono che i risultati contrastanti potrebbero derivare da differenze nelle forme e nelle preparazioni dello zenzero. Hanno anche chiesto ulteriori studi sull’uomo, al fine di comprendere appieno gli effetti dello zenzero sulla nausea e altri problemi gastrointestinali.

 

Lo zenzero riduce l’infiammazione

Uno studio del 2015 ha concluso che l’assunzione di zenzero per via orale è “modestamente efficace e ragionevolmente sicuro” per il trattamento dell’infiammazione causata dall’artrosi. Tuttavia, gli autori hanno notato che gli studi nella loro meta-analisi erano piccoli e potrebbero non rappresentare la popolazione generale. Nel frattempo, una revisione del 2017 di 16 studi clinici ha stabilito che le proprietà fitochimiche dello zenzero possono combattere l’infiammazione. Questi autori hanno anche chiesto ulteriori ricerche sui dosaggi e sui tipi più efficaci di estratto di zenzero.

 

Lo zenzero allevia il dolore

Lo zenzero può alleviare il dolore attraverso gli effetti antinfiammatori e analgesici dei suoi composti di gingerolo. Una revisione del 2016 ha concluso che lo zenzero può aiutare in modo specifico a ridurre la dismenorrea, il dolore subito prima o durante un periodo. Tuttavia, gli autori riconoscono che gli studi che avevano esaminato erano spesso piccoli o di scarsa qualità. L’esplorazione completa di una connessione tra consumo di zenzero e sollievo dal dolore richiederà ulteriori ricerche.

 

Lo zenzero è in grado di supportare la salute cardiovascolare

Ci sono alcune prove che l’estratto di zenzero può aiutare a prevenire le malattie cardiovascolari. Uno studio del 2017 di 4.628 persone ha scoperto che il consumo quotidiano di zenzero può proteggere da malattie coronariche, ipertensione, diabete, iperlipidemia, malattie cerebrovascolari e steatosi epatica, tra le altre condizioni croniche.

Gli autori hanno concluso che lo zenzero potrebbe avere un potenziale come terapia preventiva. Determinare se lo zenzero può supportare il trattamento per le persone con malattie cardiovascolari richiederà ulteriori ricerche. Nel frattempo, un piccolo studio del 2016 ha scoperto che l’estratto di zenzero ha contribuito a ridurre l’insorgenza di anomalie cardiache nei ratti con diabete. Gli autori hanno notato che questa riduzione può derivare, in parte, dalle proprietà antiossidanti dell’estratto.

 

Lo zenzero riduce il rischio di cancro

Lo zenzero non fornisce proteine ​​o altri nutrienti, ma è un’ottima fonte di antiossidanti. Ricerca ha dimostrato che, per questo motivo, lo zenzero può ridurre vari tipi di stress ossidativo. Lo stress ossidativo può verificarsi quando troppi radicali liberi si accumulano nel corpo. I radicali liberi sono sostanze tossiche prodotte dal metabolismo e da altri fattori. Quando si accumulano nel corpo, i radicali liberi possono causare danni cellulari, che possono portare a condizioni come l’artrite reumatoide, infarto, infiammazione cronica e cancro. Gli antiossidanti dietetici possono aiutare il corpo a liberarsi dei radicali liberi. Uno studio del 2015 suggerisce che lo zenzero può essere efficace contro alcuni tumori del sistema gastrointestinale, tra cui il cancro del colon-retto, il cancro dello stomaco, il cancro del pancreas e il cancro del fegato. La revisione conclude che lo zenzero può inibire la crescita delle cellule tumorali in alcuni tipi di cancro o contribuire alla morte delle cellule tumorali in altri tipi.

 



Potrebbero interessarti anche questi articoli