Home » Alimentazione » Dieta per diverticoli infiammati

Dieta per diverticoli infiammati

Hai bisogno di  una dieta per diverticoli infiammati? In questo articolo andiamo a scoprire l’alimentazione giusta per superare questo problema e stare meglio. 

Anzitutto vediamo che cos’è la diverticolite. Si tratta di una condizione che colpisce il tratto digestivo. È un’infezione dei diverticoli. Queste sono piccole sacche che si sviluppano nel rivestimento dell’intestino.

I diverticoli si sviluppano quando i punti deboli della parete intestinale cedono sotto pressione, provocando il rigonfiamento delle sezioni. La presenza di diverticoli è chiamata diverticolosi. È quando si infiammano o si infettano che si parla di diverticolite.

La diverticolosi è più comune negli anziani. Circa il 58% delle persone di età superiore ai 60 anni ha la diverticolosi. La diverticolite non è così comune: meno del 5% delle persone con diverticolosi svilupperà diverticolite.

La diverticolite può portare a problemi di salute o complicazioni, tra cui:

  • nausea
  • febbre
  • forte dolore addominale
  • movimenti intestinali sanguinolenti
  • un ascesso o una tasca di tessuto infiammata
  • fistola

 

Cibi da evitare con la diverticolite

I medici raccomandano una dieta liquida chiara e povera di fibre durante le riacutizzazioni della diverticolite.

Detto questo, la gestione della diverticolite dipende dalla persona. Alcune persone potrebbero scoprire che evitare determinati cibi aiuta.

Le sezioni seguenti esaminano la ricerca alla base dei diversi alimenti che potresti voler evitare con la diverticolosi o la diverticolite.

 

Cibi a basso contenuto di FODMAP

Seguire una dieta a basso contenuto di FODMAP ha benefici per alcune persone con sindrome dell’intestino irritabile (IBS). Può anche aiutare alcune persone con diverticolite.

I FODMAP sono tipi di carboidrati. Sta per oligosaccaridi, disaccaridi, monosaccaridi e polioli fermentabili.

Alcuni ricercatori suggeriscono che una dieta a basso contenuto di FODMAP potrebbe prevenire l’alta pressione nel colon, che, in teoria, potrebbe aiutare le persone a evitare o correggere la diverticolite.

In questa dieta, le persone evitano gli alimenti ad alto contenuto di FODMAPS. Ciò include alimenti come:

  • alcuni frutti, come mele, pere e prugne
  • latticini, come latte, yogurt e gelato
  • cibi fermentati, come crauti o kimchi
  • fagioli
  • legumi
  • cibi ricchi di grassi trans
  • soia
  • cavolo
  • cavoletti di Bruxelles
  • cipolle e aglio

 

Ti potrebbe interessare: dieta fodmap

Carne rossa e lavorata

Una dieta ricca di carni rosse e lavorate potrebbe aumentare il rischio di sviluppare diverticolite. Una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali può ridurre il rischio.

Alimenti ricchi di zuccheri e grassi

La dieta occidentale standard è spesso ricca di grassi e zuccheri e povera di fibre. Per questo motivo, può aumentare il rischio di una persona di sviluppare diverticolite.

Uno studio del 2017 che ha coinvolto più di 46.000 partecipanti maschi suggerisce che evitare i seguenti alimenti può aiutare a prevenire la diverticolite o ridurne i sintomi:

  • carne rossa
  • grani raffinati
  • latticini interi
  • cibo fritto

Dovrei evitare cibi ricchi di fibre?

L’effetto della fibra sulla diverticolite può variare da persona a persona. In passato, i medici raccomandavano alle persone con diverticolite di seguire una dieta povera di fibre o una dieta liquida chiara. Oggi alcuni medici si sono allontanati da questo consiglio.

La fibra alimentare può ridurre i sintomi della malattia diverticolare e migliorare la funzione intestinale, secondo una ricerca del 2018. I ricercatori hanno affermato che ciò è dovuto al fatto che la fibra può migliorare la salute del colon consentendo un migliore movimento dell’intestino e la massa delle feci.

Alcuni studi suggeriscono che le diete povere di fibre possono persino aumentare il rischio di diverticolite, insieme a un’elevata assunzione di carne, una bassa attività fisica e il fumo.

Gli alimenti ricchi di fibre includono:

  • fagioli e legumi, come fagioli rossi, ceci, lenticchie e fagioli
  • cereali integrali, come riso integrale, quinoa, avena, amaranto, farro e bulgur
  • la verdura
  • frutta

 

Mentre alcuni ricercatori hanno collegato una dieta ricca di fibre a un rischio ridotto di diverticolite, questo potrebbe non essere utile per qualcuno che soffre di riacutizzazioni della diverticolite.

La fibra aggiunge volume alle feci e può aumentare le contrazioni del colon, che possono essere dolorose durante una riacutizzazione. Il medico potrebbe raccomandare di evitare le fibre durante una riacutizzazione.

Ogni persona è diversa. È sempre una buona idea consultare un medico prima di apportare grandi modifiche alla dieta.

 

Quali cibi dovrei mangiare nella dieta per diverticoli infiammati?

In alcuni casi, il medico potrebbe suggerire alcuni cambiamenti nella dieta per diverticoli infiammati in modo che sia più facile da tollerare e meno probabile che peggiori nel tempo.

Se stai avendo un attacco acuto di diverticolite, il medico può suggerire una dieta povera di fibre o una dieta liquida chiara per alleviare i sintomi.

Una volta che i sintomi migliorano, possono raccomandare di attenersi a una dieta povera di fibre fino alla scomparsa dei sintomi, quindi passare a una dieta ricca di fibre per prevenire futuri riacutizzazioni.

Alimenti a basso contenuto di fibre

Gli alimenti a basso contenuto di fibre da considerare di mangiare se si hanno sintomi di diverticolite includono:

  • riso bianco, pane bianco o pasta bianca (ma evita cibi che contengono glutine se sei intollerante)
  • cereali secchi a basso contenuto di fibre
  • frutta trasformata, come la salsa di mele o le pesche in scatola
  • proteine ​​animali cotte, come pesce, pollame o uova
  • olio d’oliva o altri oli
  • zucca gialla, zucchina o zucca senza buccia né semi
  • spinaci cotti, barbabietole, carote o asparagi
  • patate senza buccia
  • succhi di frutta e verdura

 

Dieta liquida chiara

Una dieta liquida chiara è un approccio più restrittivo per alleviare i sintomi della diverticolite. Il medico potrebbe prescriverlo per un breve periodo di tempo.

Una dieta liquida chiara di solito consiste in:

  • acqua
  • scaglie di ghiaccio
  • brodo o brodo
  • gelatina, come Jell-O
  • tè o caffè senza creme, aromi o dolcificanti
  • bevande elettrolitiche chiare

 

Altre considerazioni sulla dieta per diverticoli infiammati

Che tu stia seguendo una dieta liquida chiara o meno, è utile bere molta acqua ogni giorno. Questo ti aiuta a mantenerti idratato e supporta la tua salute gastrointestinale.

Una dieta ricca di fibre riduce il rischio di diverticolite?

Anche se i medici possono raccomandare di evitare cibi ricchi di fibre durante una riacutizzazione, il NIDDK raccomanda di consumare regolarmente una dieta ricca di fibre per ridurre il rischio di diverticolite acuta.

Poiché la fibra può ammorbidire il materiale di scarto del tuo corpo, le feci più morbide passano attraverso l’intestino e il colon più rapidamente e facilmente.

Questo riduce la pressione nel tuo sistema digestivo, che aiuta a prevenire la formazione di diverticoli.

Per le persone senza problemi diverticolari, mangiare una dieta ricca di fibre aiuta a promuovere un sano sistema digestivo.

Secondo uno studio del 2016, i batteri intestinali svolgono un ruolo nella malattia diverticolare. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, è probabile che studi futuri supportino la modulazione dei batteri intestinali attraverso una dieta ricca di fibre e un’integrazione di probiotici.



Potrebbero interessarti anche questi articoli