Home » Alimentazione » Dieta liquida: esempio, ricette, alimenti, risultati

Dieta liquida: esempio, ricette, alimenti, risultati

Scopriamo di più su un piano alimentare molto in voga di recente, la Dieta liquida, un regime molto restrittivo che sembra essere, però, molto efficace.

Cos’è la Dieta liquida

La Dieta liquida è un piano alimentare, come abbiamo detto molto restrittivo, poiché permette di assumere solo, o prevalentemente, liquidi.

Essendo così drastica, essa permette di perdere i chili di troppo in pochissimo tempo, per questo viene spesso adottata prima dell’estate.

Un secondo vantaggio di questa dieta è quello di depurare il proprio organismo totalmente, in un solo weekend.

Un accorgimento fondamentale è di non prenderla alla leggera ed essendo così rigida è necessario sentire il parere del medico prima di ricorrervi.

Per Dieta liquida non si intende un preciso protocollo nutrizionale, ne esistono, difatti, diversi tipi il cui denominatore comune è il fatto di prediligere cibi liquefatti.

Quali sono gli alimenti previsti

Le diete liquide offrono una scelta molto limitata di cibi, gli alimenti previsti sono solo: frullati, succhi di frutta, centrifugati di frutta e di verdura.

Questi possono costituire anche tutti i pasti della giornata, ma almeno devono caratterizzare almeno 3 pasti su 5.

I diversi tipi

Esistono, come già detto, diversi tipi di Dieta liquida, alcuni più drastici e necessari, altri più blandi.

Digiuno terapeutico, ad esempio, è un tipo di Dieta liquida spesso necessario in caso di grave sovrappeso, magari prima di un intervento chirurgico importante.

In questo caso la dieta è talmente estrema che prevede un ricovero in strutture specializzate.

Le Diete liquide da poter gestire in autonomia, invece, si distinguono, a loro volta, in altre due categorie: quelle totalmente liquide e quelle parzialmente solide.

Quest’ultima può prevedere una cena solida, o in alternativa i due spuntini solidi.

Vediamo nello specifico i 4 tipi di dieta Liquida.

Dieta liquida fruttariana e vegetariana

È una delle più estreme, ha una durata di 7 giorni durante i quali possono essere consumati solo frullati di frutta e centrifugati di verdura, solo ed esclusivamente con acqua.

Dieta liquida fredda

Questo tipo di dieta dà molto sollievo, poiché è solitamente prescritta a chi ha subito interventi come l’asportazione delle tonsille e prevede che per 7 giorni si consumino solo cibi freddi, come yogurt e gelati.

Dieta liquida ipocalorica

La Dieta liquida ipocalorica o digiuno terapeutico è quella più privativa di tutte, prevede di consumare, infatti, dalle 500 alle 800 calorie al giorno.

Questa è solitamente seguita dalle persone in forte sovrappeso che devono dimagrire prima di un intervento o che devono stare sotto stretto controllo medico.

Dieta liquida ipercalorica

Al contrario, questa dieta, chiamata anche “alimentazione col sondino“, viene prescritta a persone in sottopeso, affette da disturbi alimentari seri, come bulimia e anoressia.

In questo caso si nutre il paziente, in ospedale, attraverso un sondino nasogastrico.

Idee per ricette

Abbiamo capito ormai che la base di tutte queste diete sono alimenti liquidi, le ricette permesse, quindi, comprendono tutti i centrifugati, le vellutate, le creme di verdure e i succhi di frutta realizzati in casa.

Meglio evitare quelli confezionati poiché solitamente contengono troppi zuccheri aggiunti.

Questi possono essere insaporiti e resi più gustosi attraverso l’aggiunta di spezie, come zenzero, curcuma, cannella etc..

Risultati, benefici e controindicazioni

Essendo dei regimi molto restrittivi e ipocalorici, ovviamente queste diete liquidi permettono di perdere peso, anche nei pochi giorni in cui sono concesse.

La Dieta liquida aiuta, inoltre, a migliorare le prestazioni del nostro organismo e a disintossicarlo, liberandolo dalle tossine.

Tra le controindicazioni vi sono invece la spossatezza e una carenza di energia, proprio per questo non va mai seguita per più di 7 giorni, anzi in alcuni casi meglio limitarsi a 2/3 giorni.

Come per ogni dieta, il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista, in questo caso in particolare modo, poiché ci sono una forte restrizione calorica, uno squilibrio nutrizionale e un calo molto veloce del peso.



Potrebbero interessarti anche questi articoli