Home » Alimentazione » Una dieta vegana può ridurre il rischio di cancro al colon?

Una dieta vegana può ridurre il rischio di cancro al colon?

Dieta vegana e cancro al colono: che cosa c’è da sapere e a proposito. In questo articolo scopriamo come mangiare vegano può ridurre il rischio di tumore al colon.

Le diete vegane sono in aumento per molte ragioni, tra cui preoccupazioni ambientali, principi religiosi ed etici, fattori culturali e benefici per la salute percepiti.

Affinché una dieta sia considerata vegana, deve includere solo cibi a base vegetale, il che significa che esclude carne, pesce, uova, latticini e sottoprodotti di origine animale come gelatina e miele.

Numerosi studi indicano i benefici per la salute delle diete vegane, suggerendo che, se seguita correttamente, una dieta vegana può aiutare ad aumentare la longevità e il benessere generale.

Alcune ricerche suggeriscono che potrebbe anche aiutare a ridurre il rischio di alcuni tumori.

Poiché il cancro del colon è la quarta causa principale di decessi correlati al cancro negli Stati Uniti, potresti chiederti se seguire una dieta vegana può aiutare a ridurre il rischio.

Questo articolo esplora la ricerca se una dieta vegana può aiutare a prevenire o curare il cancro al colon.

 

Una dieta vegana può ridurre il rischio di cancro al colon?

“Cancro del colon” è l’abbreviazione di cancro del colon-retto, che si verifica quando le cellule cancerose crescono nel colon o nel retto.

La fonte attendibile dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) delinea i seguenti fattori di rischio per questo tipo di cancro:

  • malattia infiammatoria intestinale
  • genetica e storia familiare di cancro al colon
  • bassi livelli di attività fisica o esercizio fisico
  • diete povere di fibre e ricche di grassi
  • diete ricche di carni lavorate
  • sovrappeso e obesità
  • fumo di prodotti del tabacco
  • consumo di alcol

Sebbene non sia possibile modificare alcuni di questi fattori di rischio, come i geni e la storia familiare, è possibile adottare alcune misure attuabili per ridurre il rischio. Cambiare la tua dieta tipica potrebbe essere uno di questi.

Ci sono alcune prove che il passaggio a una dieta parzialmente o completamente vegetale può aiutare a prevenire il cancro al colon.

Una revisione del 2022 di 49 studi tra cui oltre 3 milioni di persone ha scoperto che le diete a base vegetale erano protettive contro tutti i tumori del sistema digerente, incluso il cancro del colon.

Ma tieni presente che non tutte le diete a base vegetale incluse nella recensione erano diete completamente vegane.

Uno studio di coorte prospettico del 2015 – uno studio osservazionale che segue i partecipanti che appartengono a un determinato gruppo, come un lavoro o un’identità, per un lungo periodo di tempo – ha riscontrato una minore incidenza di cancro al colon in 96.354 vegetariani dopo 7 anni.

Sebbene promettente, questo studio è considerato di bassa qualità a causa di un potenziale conflitto di interessi e di altre limitazioni.

Inoltre, le diete vegetariane, sebbene considerate a base vegetale, differiscono dalle diete vegane in quanto possono includere uova e latticini.

In questa nota, non esiste una definizione standard di diete “a base vegetale” in questi studi e il significato del termine può variare ampiamente. Ciò significa che molti dei dati che abbiamo sulle diete a base vegetale e sul cancro al colon non sono collegati in modo specifico alle diete vegane.

 

I vegani hanno un rischio inferiore di tumore al colon

Una recensione suggerisce che i vegani in particolare potrebbero avere un rischio inferiore del 15% di sviluppare il cancro in generale.

E se ci concentriamo sulle diete rigorosamente vegane, sappiamo che tendono ad essere ricche di legumi, frutta, verdura, cereali integrali, noci e semi, tutti ricchi di fibre.

È risaputo che mangiare una dieta ricca di fibre può aiutare a ridurre il rischio di cancro al colon e che le persone che seguono diete vegane tendono a mangiare più fibre rispetto a coloro che seguono altri modelli dietetici.

Inoltre, una recensione suggerisce che i legumi, che contengono sia fibre che antiossidanti che combattono il cancro, sono un alimento base di molte diete vegane. I legumi possono ridurre il rischio di cancro al colon se consumati regolarmente.

Inoltre, gli studi collegano il consumo di carni rosse e lavorate a un aumento del rischio di tumori, incluso il cancro del colon. Poiché le diete a base vegetale escludono la carne, vegani e vegetariani evitano le carni rosse e trasformate, e questo può ridurre ulteriormente il loro rischio.

 

Una dieta vegana può curare il cancro al colon?

Sfortunatamente, non ci sono prove che una dieta vegana possa curare il cancro al colon.

Tuttavia, gli studi suggeriscono che mangiare una dieta vegana può aiutare a ridurre il rischio di morte nelle persone che hanno il cancro al colon.

Ciò potrebbe essere dovuto all’aumento di fibre che si trova nelle diete vegane ben pianificate.

Ma le diete vegane possono anche avere meno calorie rispetto ad altre diete. Se vivi con il cancro, è importante assicurarsi di assumere abbastanza calorie e proteine. Potresti voler mangiare più legumi, proteine ​​della soia e cereali integrali e goderti un sacco di noci, semi e oli.

Ovviamente, assicurati di discutere la tua dieta con il tuo team di assistenza oncologica, soprattutto se hai domande o dubbi o desideri apportare cambiamenti drastici, come diventare vegani.

La ricerca sulla sopravvivenza al cancro e sulla nutrizione è scarsa, ma una revisione del 2016 ha rilevato che le diete ricche di verdure e pesce erano collegate a un ridotto rischio di morte per cancro. Le verdure sono, ovviamente, prioritarie in una dieta vegana, mentre il pesce è escluso.

Tuttavia, una revisione più recente ha rilevato che i cambiamenti nella dieta hanno avuto scarso effetto sui tassi di morte tra le persone con cancro.

Indipendentemente dai risultati contrastanti della ricerca, il CDCTrusted Source incoraggia le persone malate di cancro a consumare una dieta ricca di frutta, verdura, cereali integrali e proteine ​​magre. Un modello alimentare vegano può fornire quegli alimenti e quei nutrienti, ma non è l’unica dieta che può farlo.

 

Altri consigli per prevenire i tumori del colon

Oltre ai cambiamenti nella dieta, ci sono altre modifiche allo stile di vita che puoi apportare per ridurre il rischio di sviluppare il cancro al colon.

L’alcol è un fattore importante. Ricerche precedenti suggeriscono che l’assunzione eccessiva di alcol può essere collegata a un aumento del 50% del rischio di cancro al colon.

L’American Cancer Society (ACS) riporta che a partire dal 2020, il consumo di alcol potrebbe rappresentare il 6% di tutti i tumori e il 4% dei decessi per cancro negli Stati Uniti.

Le linee guida dietetiche per gli americani del Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti e l’ACST raccomandano un massimo di due drink al giorno per gli uomini e un drink al giorno per le donne, sebbene l’ACS affermi che è più sicuro non bere alcolici.

Il fumo è un altro importante fattore di rischio. Se attualmente fumi prodotti del tabacco, considera di smettere o di aderire a un programma per smettere di fumare per aiutarti a ridurre.

Anche l’esercizio gioca un ruolo. L’American Institute for Cancer Research raccomanda di svolgere almeno 150 minuti, o 2,5 ore, di qualche tipo di attività fisica ogni settimana.

Infine, essere proattivi è importante, poiché il cancro del colon è più curabile se preso in tempo.

Sottoponiti a screening regolari del cancro del colon se hai più di 50 anni o se hai un rischio maggiore di sviluppare il cancro al colon. Alcuni esperti ora affermano che anche le persone sulla quarantina dovrebbero sottoporsi a screening regolari.

Ti potrebbe anche interessare: dieta vegana proteica menu settimanale



Potrebbero interessarti anche questi articoli