Home » Alimentazione » Dieta per cardiopatici di tre giorni: benefici, esempi e menu

Dieta per cardiopatici di tre giorni: benefici, esempi e menu

Se stai cercando di perdere peso promuovendo la salute del cuore, potresti esserti imbattuto nella dieta per cardiopatici di 3 giorni.

Questo schema alimentare fornisce un programma alimentare semplice e afferma di aiutarti a perdere fino a 4,5 kg in soli 3 giorni. Tuttavia, è stato pesantemente criticato per essere eccessivamente restrittivo, inefficace e pericoloso.

Questo articolo valuta l’efficacia e gli svantaggi della dieta per cardiopatici di 3 giorni.

 

Che cos’è la dieta per cardiopatici di 3 giorni?

Si dice che la dieta per cardiopatici di 3 giorni aumenti la perdita di peso e migliori la salute del cuore.

Conosciuta anche come la dieta di Birmingham, si dice che sia stata sviluppata presso l’Università dell’Alabama-Birmingham, sebbene non ci siano prove a sostegno di ciò. Alcuni dicono che sia stato creato per aiutare le persone con malattie cardiache a perdere peso prima dell’intervento chirurgico.

I sostenitori affermano che può aiutarti a perdere fino a 4,5 kg in soli 3 giorni.

 

Come seguire la dieta per cardiopatici

Il piano stabilisce regole rigide per quali alimenti dovresti consumare per 3 giorni consecutivi durante la settimana. Durante i restanti 4 giorni, puoi gustare qualsiasi cibo desideri.

Questo ciclo dovrebbe essere ripetuto all’inizio della settimana successiva tutte le volte necessarie fino a raggiungere il peso desiderato.

Il piano alimentare fornisce informazioni dettagliate su quali cibi mangiare a quali pasti, nonché le quantità di ciascun alimento consentite. Durante i 3 giorni non sono ammessi altri ingredienti, né si possono effettuare sostituzioni.

I pasti ruotano principalmente attorno al pane tostato e una fonte di proteine. Il conteggio delle calorie è estremamente basso, a 800-1.000 calorie al giorno.

La dieta non stabilisce linee guida per i cambiamenti dello stile di vita, come l’attività fisica o l’idratazione.

 

Cibi da mangiare (ed evitare)

La dieta per cardiopatici di 3 giorni stabilisce limiti rigorosi sugli alimenti che puoi mangiare durante pasti specifici. I pasti sono generalmente costituiti da una fonte proteica abbinata a frutta, verdura, pane tostato o cracker salati.

Sale e pepe sono le uniche spezie consentite. Per dessert, il gelato alla vaniglia è consentito una volta al giorno durante la cena.

Non sono consentiti altri ingredienti o sostituzioni.

Gli alimenti che puoi mangiare con la dieta per cardiopatici di 3 giorni sono:

  • Frutta: pompelmo, banane, meloni e mele
  • Verdure: cime di rapa, fagiolini, carote, cavolfiori, barbabietole, cavoli e broccoli
  • Latticini: gelato alla vaniglia, ricotta e formaggio cheddar
  • Proteine: tonno, uova, pollame senza pelle, burro di arachidi e tagli magri di manzo e maiale
  • Cereali: toast e cracker salati
  • Bevande: caffè nero, tè, acqua e bibite dietetiche

Se un alimento non compare nell’elenco sopra, puoi presumere che sia vietato nella dieta.

 

La dieta per cardiopatici benefici: aiuta la perdita di peso o la salute del cuore?

La dieta per cardiopatici di 3 giorni afferma di aiutarti a perdere rapidamente 4,5 kg migliorando la salute del cuore.

 

Perdita di peso

Poiché la dieta è molto restrittiva e limita la quantità di cibo che puoi mangiare, è molto povera di calorie e può portare a una perdita di peso a breve termine.

Tieni presente che quasi tutte le diete con un conteggio calorico giornaliero di 800-1.000 porteranno a un calo del peso corporeo. Questo perché consumeresti meno calorie di quelle che il tuo corpo brucia, il che comporterebbe una perdita di peso.

Tuttavia, tagliare troppe calorie può portare a effetti collaterali come fame, nausea, mal di testa e affaticamento. .

Inoltre, le restrizioni della dieta si applicano solo per 3 giorni della settimana. Mangi una dieta normale durante gli altri 4 giorni, il che significa che il tuo peso può fluttuare ampiamente.

In quanto tale, la dieta potrebbe essere insostenibile a lungo termine e portare a un recupero di peso una volta che si riprende una dieta normale. Questo perché non riesce a promuovere cambiamenti nello stile di vita a lungo termine o abitudini alimentari sane. 

La salute del cuore

Sebbene nessuna prova supporti l’idea che la dieta per cardiopatici di 3 giorni giovi alla salute del cuore, limita la maggior parte degli alimenti trasformati, che possono essere utili.

Detto questo, mentre elimina la maggior parte degli alimenti trasformati e ricchi di zuccheri, consente grandi porzioni di gelato, fette di manzo, pane bianco e bibite dietetiche, che sono stati tutti collegati a esiti cardiovascolari avversi. 

Secondo un ampio studio su oltre 105.000 persone, coloro che mangiavano cibi più ultra-elaborati avevano un rischio più elevato di malattie cardiache in una media di 5 anni.

Tuttavia, la dieta per cardiopatici di 3 giorni viene seguita solo per brevi periodi, senza linee guida su cosa mangiare durante il resto della settimana. Pertanto, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare in che modo altri componenti della dieta possono influenzare la salute del cuore.

 

Svantaggi ed effetti collaterali della dieta per cardiopatici

La dieta per cardiopatici di 3 giorni è collegata a diversi potenziali svantaggi ed effetti collaterali.

 

Ricerca limitata

Uno dei maggiori svantaggi della dieta per cardiopatici di 3 giorni è che pochissime prove lo supportano.

Nessuno studio solido sostiene le sue affermazioni secondo cui puoi perdere 10 libbre (4,5 kg) rapidamente o migliorare la salute del cuore con questa dieta. In effetti, elimina molti alimenti che supportano la salute del cuore, compresi i cereali integrali e molti frutti, verdure e legumi.

Questo piano alimentare può essere classificato come una dieta accelerata che non si basa su una solida scienza.

 

Altamente restrittivo

La dieta per cardiopatici di 3 giorni include una selezione molto limitata di alimenti in piccole quantità.

Le sostituzioni non sono consentite, rendendo la dieta difficile da seguire in caso di restrizioni dietetiche o preferenze alimentari particolari. Può anche essere una sfida per i mangiatori avventurosi o per coloro che amano sperimentare in cucina.

Inoltre, potresti correre il rischio di carenze nutrizionali se segui diversi cicli della dieta, soprattutto perché la dieta non può essere adattata a persone con dimensioni corporee, livelli di attività o esigenze nutrizionali diverse.

Ricorda che la dieta fornisce una media di 800-1.000 calorie al giorno, che è ben al di sotto della quantità di cui la maggior parte degli adulti ha bisogno.

Questo non solo può farti sentire affamato, ma anche farti provare affaticamento, nausea e mal di testa.

 

Noioso e difficile da seguire

La dieta per cardiopatici di 3 giorni richiede di misurare attentamente gli alimenti e di attenersi a linee guida rigorose, che possono essere difficili e richiedere molto tempo.

Inoltre, è altamente restrittivo e non offre alcuna flessibilità, che può gravare su situazioni sociali, viaggi e pasti in famiglia.

Alcune di queste restrizioni possono favorire un rapporto malsano con il cibo.

Pertanto, è probabilmente più difficile da mantenere a lungo termine, rispetto ad altri piani alimentari.

 

Esempio di menu dieta cardiopatici di 3 giorni

La dieta per cardiopatici di 3 giorni fornisce linee guida rigorose sulla composizione del cibo e dei pasti.

Tieni presente che non sono consentite sostituzioni o ingredienti aggiuntivi. Sale e pepe sono ammessi, ma non altri condimenti, erbe e spezie.

Puoi bere caffè nero o tè a colazione, mentre la soda dietetica è consentita in alcune varianti della dieta.

Ecco un esempio di programma alimentare per la dieta per cardiopatici di 3 giorni:

 

Giorno 1

  • Colazione: mezzo pompelmo o succo e 1 fetta di pane tostato con 1 cucchiaio (16 grammi) di burro di arachidi
  • Pranzo: 1 fetta di pane tostato con 1/2 tazza (73 grammi) di tonno
  • Cena: 3 once (85 grammi) di carne magra, 1 tazza (180 grammi) di fagiolini cotti, 1 tazza (130 grammi) di carote o barbabietole, 1 piccola mela e 1 tazza (150 grammi) di gelato alla vaniglia

 

Giorno 2

  • Colazione: 1 uovo sodo, 1 fetta di pane tostato e mezza banana
  • Pranzo: 1 tazza (225 grammi) di ricotta o 1/2 tazza (73 grammi) di tonno e 5 cracker salati
  • Cena: 2 wurstel di manzo, 1 tazza (90 grammi) di cavolo cappuccio o broccoli cotti, 1/2 tazza (65 grammi) di cime di rapa o carote, mezza banana e 1/2 tazza (75 grammi) di gelato alla vaniglia

 

Giorno 3

  • Colazione: 1 uovo sodo e 1 fetta di pane tostato
  • Pranzo: 28 grammi di formaggio Cheddar, 1 piccola mela e 5 cracker salati
  • Cena: 1 tazza (146 grammi) di tonno, 1 tazza (100 grammi) di fagiolini o cavolfiori cotti, 1 tazza (130 grammi) di carote o barbabietole, 1 tazza (160 grammi) di melone e 1/2 tazza ( 75 grammi) di gelato alla vaniglia

Ti potrebbe anche interessare: dieta Perricone



Potrebbero interessarti anche questi articoli