Home » Salute » Occhio secco cronico in estate: rimedi e consigli

Occhio secco cronico in estate: rimedi e consigli

L’occhio secco cronico in estate è una condizione comune che si verifica quando i tuoi occhi non producono abbastanza lacrime o le lacrime che vengono fatte sono di scarsa qualità. Le lacrime conferiscono agli occhi l’umidità e la lubrificazione di cui hanno bisogno per lavare via tutto ciò che potrebbe danneggiarli, come batteri, pollini o polvere.

Quando le parti dell’occhio che creano le lacrime sono danneggiate o non funzionano correttamente, può interrompere il trucco delle tue lacrime. Questo può portare a secchezza oculare cronica.

I sintomi comuni dell’occhio secco cronico includono:

  • secchezza
  • pungente o bruciante
  • prurito o granulosità
  • arrossamento
  • dolore
  • muco fibroso intorno all’occhio
  • visione offuscata, soprattutto durante la lettura
  • sensibilità alla luce

 

Alcune persone hanno maggiori probabilità di sviluppare occhio secco cronico rispetto ad altre, compresi gli anziani e le donne, secondo l’American Optometric Association.

Il tempo e l’ambiente possono entrambi influenzare i sintomi dell’occhio secco cronico. In effetti, uno studio del 2015 suggerisce che i sintomi dell’occhio secco cambiano drasticamente di stagione in stagione.

 

Cambiamenti stagionali nell’occhio secco

È noto che i sintomi cronici dell’occhio secco sono influenzati da molti fattori diversi, tra cui:

  • temperatura
  • umidità
  • vento
  • ventilatori o prese d’aria
  • luce del sole
  • polline
  • inquinamento dell’aria

Tutti questi fattori cambiano con le stagioni, il che significa che potresti riscontrare cambiamenti stagionali nei tuoi sintomi.

La pausa estiva nei sintomi dell’occhio secco potrebbe avere a che fare con un’aria più calda e umida. Quest’aria aiuta a mantenere gli occhi umidi.

Potrebbe anche essere perché le persone generalmente trascorrono più tempo all’aperto durante i mesi estivi e meno tempo a guardare gli schermi. Fissare un computer o un televisore per troppo tempo può causare secchezza degli occhi.

Mentre l’estate può fornire un sollievo naturale dai sintomi dell’occhio secco cronico, ci sono anche molti potenziali fattori scatenanti dell’estate di cui dovresti essere a conoscenza.

L’occhio secco cronico in estate

Umidità e aria condizionata

Sebbene sia vero che il tempo e i livelli di umidità all’esterno sono generalmente migliori per l’occhio secco cronico in estate, non dimenticare l’ambiente all’interno della tua casa, auto o ufficio. Questi sono altri posti in cui potresti passare molto tempo.

In molti di questi punti, potresti accendere un condizionatore d’aria. Tuttavia, i condizionatori d’aria rimuovono l’umidità dall’aria, che può peggiorare i sintomi dell’occhio secco cronico. Questo perché una moderata quantità di umidità nell’aria può aiutare a mantenere gli occhi idratati.

Se trascorri molto tempo in macchina o ti siedi vicino a una presa d’aria, l’aria secca che soffia direttamente negli occhi può peggiorare la secchezza degli occhi, come le condizioni ventose durante l’inverno.

 

Disidratazione

L’acqua è la parte principale delle lacrime e dei tuoi occhi in generale. Svolge un ruolo chiave nel mantenere gli occhi sani.

Rimanere idratati è una delle cose più importanti che puoi fare per la salute degli occhi.

Le alte temperature e l’umidità durante i mesi estivi possono aumentare la probabilità di disidratazione. Disidratazione significa che il tuo corpo ha meno acqua disponibile per la formazione delle lacrime. Una revisione della ricerca del 2015 ha suggerito che la disidratazione può essere associata allo sviluppo e al peggioramento dei sintomi dell’occhio secco.

 

Fumo di incendi e inquinamento atmosferico

Se hai gli occhi asciutti, potresti essere più sensibile al fumo di falò o incendi boschivi.

Il fumo e altri tipi di inquinamento atmosferico possono danneggiare la salute degli occhi e peggiorare i sintomi dell’occhio secco cronico. Ciò accade perché gli incendi e l’inquinamento aumentano la quantità di tossine nell’aria, come monossido di carbonio e particolato, e questo può causare irritazione e dolore agli occhi.

Le sostanze chimiche e i detriti presenti nel fumo e nell’inquinamento atmosferico possono fare molto di più che irritare gli occhi. Possono effettivamente danneggiare la superficie dell’occhio.

Le persone con occhio secco cronico possono essere particolarmente vulnerabili a questo danno perché i loro occhi producono meno lacrime. Ciò rende più difficile eliminare i materiali irritanti.

 

Piscine e cloro

Molte persone non vedono l’ora di rinfrescarsi in piscina nelle calde giornate estive. Se hai l’occhio secco cronico, però, vale la pena prendere alcune precauzioni.

I prodotti chimici utilizzati nelle piscine, come il cloro, possono irritare il film lacrimale degli occhi. Questo è lo strato di lacrime che protegge l’occhio.

Il cloro può far evaporare l’acqua in questo film, lasciando gli occhi asciutti e vulnerabili a irritazioni e infezioni.

Per ridurre gli effetti del cloro e di altri prodotti chimici per piscine:

  • utilizzare colliri prima e dopo il bagno
  • indossare sempre occhiali
  • lavarsi gli occhi con acqua fresca e fredda dopo il bagno
  • rimuovere le lenti a contatto prima di nuotare

 

Gestione dell’occhio secco cronico in estate

Avere l’occhio secco cronico non significa che non puoi goderti i piaceri dell’estate.

Per ridurre i sintomi e proteggere la salute degli occhi, prendi in considerazione questi suggerimenti per la gestione dell’occhio secco cronico in estate:

Rimani idratato. Assicurati di bere molta acqua, soprattutto durante le giornate molto calde o dopo l’attività fisica. Impostare una sveglia sul telefono o scriverti una nota può aiutarti a ricordarti di bere.

Usa un umidificatore al chiuso. Un umidificatore può aiutare a sostituire parte dell’umidità persa a causa dell’aria condizionata.

Regola le prese d’aria dell’aria condizionata in modo che non puntino direttamente verso di te. Evita di sederti direttamente sotto o vicino a unità di condizionamento che soffiano aria secca. E non dimenticare le prese d’aria della tua auto.

Indossa una protezione per gli occhi. Indossa gli occhiali quando nuoti. Gli occhiali da sole sono anche un must per aiutare a proteggere gli occhi dai dannosi raggi del sole. Un paio di occhiali da sole con una montatura avvolgente possono aiutare a fornire ulteriore protezione dal vento e dal sole.

Potrebbe anche interessarti: clamidia, che cos’è e come si cura

 



Potrebbero interessarti anche questi articoli