Home » Salute » Orecchio cronico del nuotatore: cause e rimedi

Orecchio cronico del nuotatore: cause e rimedi

L’orecchio del nuotatore cronico è quando l’orecchio esterno e il condotto uditivo si infettano, si gonfiano o si irritano, a lungo termine o in modo ricorrente. L’acqua intrappolata nell’orecchio dopo il nuoto causa spesso questa condizione. La struttura dell’orecchio e l’acqua rimasta nell’orecchio dopo il nuoto si combinano per creare uno spazio umido e buio in cui batteri e funghi possono prosperare e causare infezioni.

L’orecchio del nuotatore si verifica abbastanza spesso nei bambini e negli adolescenti, specialmente in quelli che nuotano regolarmente. I casi sono tipicamente acuti (non cronici) e rispondono al trattamento in una o due settimane. L’orecchio del nuotatore cronico si verifica quando la condizione non si risolve facilmente o quando si ripresenta più volte.

Il termine medico per l’orecchio del nuotatore cronico è otite esterna cronica.

 

Quali sono le cause dell’orecchio cronico del nuotatore?

Il tuo cerume, o cerume, fornisce una barriera naturale contro i germi che entrano nell’orecchio. L’orecchio del nuotatore può verificarsi quando non hai abbastanza cerume nell’orecchio. Senza la protezione di un adeguato cerume, i batteri possono entrare nell’orecchio e causare un’infezione.

Le seguenti sono cause comuni di orecchio cronico del nuotatore:

  • permettendo a troppa acqua di entrare nelle orecchie
  • pulizia eccessiva del condotto uditivo con tamponi di cotone
  • permettendo alle sostanze chimiche cosmetiche di prodotti come la lacca per capelli di entrare nell’orecchio, provocando una reazione di sensibilità
  • graffiare l’interno o l’esterno dell’orecchio, provocando piccole rotture della pelle che possono intrappolare l’infezione
  • avere qualcosa bloccato nell’orecchio
  • non seguire il trattamento per l’orecchio del nuotatore acuto

 

Quali sono i fattori di rischio per l’orecchio del nuotatore cronico?

L’orecchio del nuotatore cronico è più comune nei bambini. I bambini in genere hanno condotti uditivi stretti, che intrappolano l’acqua più facilmente.

Altre circostanze e comportamenti che possono aumentare il rischio di sviluppare l’orecchio del nuotatore cronico includono:

  • nuotare frequentemente, in particolare nelle piscine pubbliche
  • nuotare in aree dove potrebbero esserci troppi batteri, come vasche idromassaggio o acqua inquinata
  • utilizzando cuffie, apparecchi acustici o cuffie da bagno che potrebbero graffiare o ferire le orecchie
  • avere condizioni della pelle come psoriasi, eczema o seborrea

 

Un caso acuto di orecchio del nuotatore può diventare cronico se:

  • la struttura fisica dell’orecchio rende difficile il trattamento
  • il batterio (o fungo) è un ceppo raro
  • hai una reazione allergica ai colliri antibiotici
  • l’infezione è sia batterica che fungina

 

Quali sono i sintomi dell’orecchio cronico del nuotatore?

L’orecchio del nuotatore cronico inizia con i sintomi di un caso acuto di orecchio del nuotatore. I sintomi includono:

  • prurito all’interno dell’orecchio o del condotto uditivo
  • dolore che si intensifica quando si tira l’esterno dell’orecchio o quando si mastica
  • sensazione che l’orecchio sia imbottito o bloccato
  • livello di udito ridotto
  • febbre
  • liquido o pus che fuoriesce dall’orecchio
  • linfonodi ingrossati intorno all’orecchio

 

La condizione è considerata cronica se:

  • i sintomi si verificano ripetutamente, come più episodi sequenziali
  • i sintomi persistono per più di tre mesi

 

Le complicazioni 

Le complicazioni dell’orecchio del nuotatore cronico non trattato includono:

  • perdita dell’udito
  • infezione della pelle circostante
  • cellulite (un’infezione che colpisce i tessuti profondi della pelle)

 

Le complicazioni gravi che colpiscono altre parti del corpo includono:

otite esterna maligna, un’infezione che si diffonde alla base del cranio ed è più probabile che colpisca gli anziani e le persone con diabete o deficienze immunitarie

infezione diffusa, una complicanza rara e potenzialmente pericolosa per la vita che si verifica quando l’otite esterna maligna si diffonde al cervello o ad altre parti del corpo

 

Come viene diagnosticato?

Un medico di solito può diagnosticare l’orecchio di un nuotatore cronico durante una visita in ufficio. Utilizzeranno un otoscopio, uno strumento illuminato che consente loro di esaminare l’interno delle orecchie. Il medico cercherà i seguenti sintomi dell’orecchio del nuotatore cronico:

  • orecchio e condotto uditivo rosso, gonfio o tenero
  • scaglie di pelle squamosa che perde nel condotto uditivo
  • ostruzione dell’area interessata che potrebbe richiedere lo sgombero

Per determinare il motivo per cui la condizione è cronica, potrebbe essere necessario consultare un otorinolaringoiatra (uno specialista dell’orecchio, del naso e della gola). Un otorinolaringoiatra può identificare se il sito principale dell’infezione è nell’orecchio medio o nell’orecchio esterno. Un’infezione nell’orecchio medio richiede un diverso tipo di trattamento.

Il medico può anche prelevare un campione di secrezione auricolare o detriti per l’analisi di laboratorio. Ciò consente loro di determinare l’organismo che causa l’infezione ricorrente.

 

Rimedi per l’orecchio del nuotatore cronico

Prima di iniziare il trattamento, il medico potrebbe dover eliminare eventuali secrezioni o detriti nell’orecchio. Questa procedura utilizza l’aspirazione o una curette auricolare, che ha una paletta all’estremità.

Per la maggior parte dei casi di orecchio cronico del nuotatore, il trattamento inizierà con gocce antibiotiche per curare un’infezione batterica. Se l’orecchio è molto gonfio, il medico potrebbe dover inserire uno stoppino (tubo) di cotone o garza nell’orecchio per consentire ai goccioline di viaggiare nel condotto uditivo.

I trattamenti con i colliri antibiotici durano in genere da 10 a 14 giorni. È importante terminare il ciclo di gocce auricolari, anche se il dolore e i sintomi scompaiono prima della fine del corso.

Altri trattamenti per l’orecchio del nuotatore cronico includono:

  • corticosteroidi per ridurre l’infiammazione
  • gocce di aceto per aiutare a ripristinare il normale equilibrio batterico dell’orecchio
  • gocce antimicotiche per infezioni causate da funghi
  • paracetamolo o ibuprofene per alleviare il dolore o il disagio

Il trattamento potrebbe essere modificato per includere antibiotici per via orale, soprattutto se i colliri non hanno aiutato. Il medico può anche prescrivere antidolorifici per alleviare il dolore che è aumentato di gravità o è durato a lungo.

Alte dosi di antibiotici per via endovenosa trattano i casi di orecchio cronico del nuotatore con otite esterna maligna, specialmente negli anziani o nelle persone con diabete.

Durante il trattamento, otterrai i migliori risultati se non:

  • nuotare
  • volare
  • bagnare l’interno delle orecchie durante il bagno
  • metti qualsiasi cosa nelle orecchie, comprese cuffie e tappi per le orecchie, fino a quando i sintomi non scompaiono

 

Come posso prevenire l’orecchio cronico del nuotatore?

Puoi ridurre il rischio di sviluppare l’orecchio cronico del nuotatore seguendo queste pratiche:

  • Non rimuovere il cerume.
  • Non mettere nulla nelle orecchie, inclusi tamponi di cotone, dita, liquidi o spray.
  • Considera di indossare i tappi per le orecchie se nuoti spesso. A volte i tappi per le orecchie possono peggiorare l’orecchio del nuotatore. Chiedi al tuo medico se dovresti usare i tappi per le orecchie se sei incline all’orecchio del nuotatore.
  • Asciugare accuratamente le orecchie con un asciugamano o un asciugacapelli a un livello basso dopo aver nuotato o fatto la doccia. Sii gentile e asciuga solo l’orecchio esterno quando lo asciughi con un asciugamano.
  • Gira la testa da un lato all’altro per aiutare l’acqua a defluire quando le orecchie si bagnano.
  • Proteggiti le orecchie o mettici dentro dei batuffoli di cotone prima di applicare tinture per capelli o spruzzare lacche per capelli o profumi.
  • Utilizzare gocce preventive a base di 1 parte di alcol denaturato e 1 parte di aceto bianco prima e dopo il bagno.
  • Non nuotare in luoghi dove potrebbe esserci un alto contenuto batterico.
  • Non interrompere alcun trattamento per l’orecchio del nuotatore prima di quanto raccomandato dal medico.

Ti potrebbe anche interessare: gli Airpod fanno male alle orecchie 



Potrebbero interessarti anche questi articoli