Home » Salute » Caduta capelli donna: cause e rimedi

Caduta capelli donna: cause e rimedi

La caduta dei capelli è comune anche per la donna. 

Ci sono numerose ragioni per cui le donne potrebbero sperimentare la caduta dei capelli. Qualsiasi cosa, dalle condizioni mediche ai cambiamenti ormonali allo stress, può essere il colpevole. Non è sempre facile rintracciare la causa principale, ma ecco alcune delle possibilità e cosa puoi fare.

 

Segnali di caduta dei capelli donna

La caduta dei capelli può presentarsi in modi diversi a seconda della causa. Potresti notare un’improvvisa caduta dei capelli o un graduale diradamento nel tempo. Può essere utile tenere un diario per tenere traccia di eventuali cambiamenti che noti o sintomi che riscontri e per cercare schemi.

Alcuni segni includono:

  • Diradamento generale. Il graduale diradamento della sommità della testa è il tipo più comune di caduta dei capelli. Colpisce sia uomini che donne. Mentre gli uomini tendono a vedere un’attaccatura dei capelli sfuggente, le donne generalmente notano che la loro parte si allarga.
  • Macchie calve. Possono essere circolari o irregolari. Possono assomigliare a monete per dimensioni e di solito appaiono sul cuoio capelluto. La tua pelle potrebbe anche provare prurito o dolore immediatamente prima che i capelli cadano.
  • Manciate di capelli. Potresti sperimentare una caduta dei capelli molto improvvisa, in particolare dopo un trauma emotivo o fisico. I capelli possono fuoriuscire rapidamente mentre li lavi o li pettini, portando a un diradamento generale.
  • Perdita completa. In alcune situazioni mediche, in particolare con trattamenti medici come la chemioterapia, potresti notare la caduta dei capelli improvvisamente e su tutto il corpo contemporaneamente.

Successivamente esamineremo i principali tipi di caduta dei capelli e le cause.

 

Caduta dei capelli: 4 tipi di alopecia

Alopecia significa semplicemente “caduta dei capelli”. Non è contagioso o attribuito ai nervi. Ci sono una varietà di tipi causati da qualsiasi cosa, dalla genetica alle pratiche di cura dei capelli o qualsiasi cosa che faccia scattare il sistema immunitario ad attaccare i follicoli piliferi.

  1. L’alopecia androgenetica è la calvizie femminile o la caduta dei capelli causata dalla genetica o dalla storia familiare. È la principale causa di caduta dei capelli nelle donne e generalmente inizia tra i 12 e i 40 anni. Mentre gli uomini tendono a notare la calvizie come un’attaccatura dei capelli sfuggente e punti calvi specifici, la caduta dei capelli delle donne appare più come un diradamento generale.
  2. L’alopecia areata è una perdita di capelli a chiazze che si verifica improvvisamente sulla testa o sul corpo. In genere inizia con una o più chiazze calve rotonde che possono sovrapporsi o meno.
  3. L’alopecia cicatriziale è un gruppo di condizioni che causano una perdita di capelli irreversibile attraverso le cicatrici. I capelli cadono e il follicolo viene sostituito da tessuto cicatriziale.
  4. Le alopecie traumatiche causano la caduta dei capelli a causa delle pratiche di acconciatura. Il fusto del capello può rompersi dopo aver usato pettini caldi, asciugacapelli, piastre o determinate sostanze chimiche per tingere o lisciare i capelli.

Molte condizioni di salute possono causare la caduta dei capelli

Alcune condizioni mediche portano direttamente alla caduta dei capelli, sia attraverso l’interruzione degli ormoni, come con problemi alla tiroide; cicatrici da malattie della pelle, come tigna; o malattie autoimmuni, come la celiachia, in cui il corpo si attacca.

Le condizioni che possono portare alla caduta dei capelli includono:

  • ipotiroidismo
  • ipertiroidismo
  • Morbo di Hodgkin
  • ipopituitarismo
  • Malattia di Hashimoto
  • lupus eritematoso sistemico
  • Morbo di Addison
  • celiachia
  • Lichen planus
  • tigna
  • sclerodermia
  • tricorressi invaginata

Ulteriori informazioni sulle condizioni che causano la caduta dei capelli.

 

Altri sintomi della perdita dei capelli

Potresti anche sperimentare una serie di altri sintomi se la caduta dei capelli è causata da una condizione sottostante.

L’ipotiroidismo può causare qualsiasi cosa, dall’affaticamento all’aumento di peso, dalla debolezza muscolare al gonfiore delle articolazioni.

La tigna può causare macchie grigie o rosse squamose e dolorose sul cuoio capelluto.

La celiachia può causare qualsiasi cosa, dalle ulcere alla bocca al mal di testa, dalle eruzioni cutanee all’anemia.

La malattia di Hodgkin può causare sintomi come febbre, sudorazione notturna e gonfiore dei linfonodi.

Il medico terrà conto degli altri sintomi che stai riscontrando oltre alla caduta dei capelli per aiutarti a individuare la causa. Ciò può comportare qualsiasi cosa, da un esame fisico agli esami del sangue alle biopsie del cuoio capelluto.

Alcune condizioni, come la celiachia, possono essere ereditate geneticamente. Se hai una storia familiare di una condizione che porta alla caduta dei capelli, assicurati di parlarne con il tuo medico.

 

Menopausa e squilibri ormonali

Le donne possono sperimentare la caduta dei capelli durante la menopausa a causa della ridotta produzione degli ormoni estrogeni e progesterone. Questi cambiamenti portano anche a sintomi come irregolarità del ciclo mestruale, pelle secca, sudorazioni notturne, aumento di peso e secchezza vaginale. Questo ulteriore stress sul corpo può anche peggiorare la caduta dei capelli.

Alcune donne possono anche notare diradamento e perdita dopo aver interrotto le pillole anticoncezionali ormonali. Come mai? Ancora una volta, i cambiamenti ormonali di qualsiasi tipo, in particolare la caduta dei livelli di estrogeni, possono interrompere temporaneamente il ciclo di vita dei capelli.

 

Diversi tipi di stress possono causare la caduta dei capelli

Se sei stato sotto stress emotivo o fisico, può portare alla caduta dei capelli. Cose come una morte in famiglia, un intervento chirurgico importante o una malattia grave possono far sì che il corpo interrompa determinati processi come la produzione di capelli.

C’è un ritardo di circa tre mesi tra quando si verifica un evento stressante e quando potresti vedere la caduta dei capelli, quindi potresti non individuare subito il fattore scatenante.

Tuttavia, se hai i capelli più sottili, considera diversi eventi o situazioni della tua vita che potrebbero averti causato un notevole stress. La caduta dei capelli dovuta allo stress è generalmente temporanea. I capelli possono ricominciare a crescere dopo che l’evento è passato e il follicolo ricomincia a produrre.

 

Cambiamenti improvvisi ma temporanei

La seconda causa più comune di caduta dei capelli è chiamata telogen effluvium (TE). È temporaneo e si verifica quando c’è un cambiamento nel numero di follicoli che fanno crescere i capelli e sono in uno stato di riposo.

Ad esempio, le donne possono perdere i capelli nei mesi successivi al parto o un altro evento stressante. A volte puoi identificare la caduta dei capelli TE guardando la ciocca. I peli di Telogen hanno un bulbo di cheratina alla radice.

La TE è generalmente causata da qualsiasi cosa che possa scioccare il corpo e interrompere il ciclo di vita dei capelli. Potrebbe esserci un ritardo considerevole, fino a tre mesi, prima di notare gli effetti del cambiamento.

Possibili fattori scatenanti della caduta dei capelli TE:

  • febbre alta
  • grave infezione
  • malattia cronica
  • stress emotivo
  • diete drastiche, mancanza di proteine, disturbi alimentari e così via

Anche l’assunzione di determinati farmaci, come retinoidi, beta-bloccanti, calcio-antagonisti, antidepressivi e farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) può portare a TE. La buona notizia è che questo tipo di caduta dei capelli è tipicamente reversibile e alla fine i capelli TE inizieranno a crescere di nuovo sul cuoio capelluto.

 

Trattamenti efficaci contro la caduta dei capelli donna

La caduta dei capelli causata da stress o cambiamenti ormonali, come la gravidanza o la menopausa, potrebbe non richiedere alcun trattamento. Invece, la perdita probabilmente si fermerà da sola dopo che il corpo si sarà adattato.

Inoltre, le carenze nutrizionali spesso non richiedono cure mediche oltre agli integratori, a meno che la carenza non sia causata da una condizione di salute sottostante. E qualsiasi condizione medica che porti alla caduta dei capelli dovrebbe essere trattata direttamente per affrontare l’intera condizione, non solo i suoi sintomi.

Detto questo, ci sono una serie di possibili farmaci e trattamenti per la caduta dei capelli causata dalla calvizie femminile e altre alopecie. Potrebbe essere necessario utilizzare uno o una combinazione di trattamenti per mesi o anni per vedere i risultati completi.

 

Minoxidil

Il minoxidil è un farmaco da banco (OTC) disponibile in forma liquida e schiumosa per uso topico. È pensato per essere strofinato quotidianamente sul cuoio capelluto e di solito deve essere utilizzato a lungo termine per mesi e anni per prevenire efficacemente la caduta dei capelli e favorire la crescita dei capelli.

 

Terapia estrogenica

Sebbene non sia ampiamente utilizzata come negli anni precedenti, la terapia ormonale sostitutiva può essere un trattamento per l’alopecia androgenetica. Si concentra sulla fornitura dell’ormone estrogeno per supportare i livelli decrescenti di una donna. Il minoxidil è più efficace, quindi è diventato il trattamento di scelta.

Le donne in età fertile dovrebbero parlare con il proprio medico se assumono questo farmaco e desiderano assumere anche la contraccezione orale. Potrebbe essere necessario scegliere una pillola con il minor numero di progestinici, come Ortho Tri-Cyclen.

 

Spironolattone

Altrimenti noto come Aldactone, il farmaco spironolattone funziona per trattare la caduta dei capelli affrontando gli ormoni. In particolare, si lega ai recettori degli androgeni e diminuisce l’elaborazione del testosterone da parte del corpo. Non tutti i ricercatori concordano sul fatto che funzioni in modo efficace e la Food and Drug Administration (FDA) non lo ha etichettato come trattamento per l’alopecia androgenetica.

 

Tretinoina

La tretinoina topica, nota anche con il marchio Retin-A, è talvolta usata come terapia combinata con minoxidil per l’alopecia androgenetica.

È importante utilizzare questo tipo di farmaco sotto la guida del medico. Alcune persone che lo hanno usato a casa riferiscono che creme, sieri e lozioni topici al retinolo possono peggiorare la caduta dei capelli.

 

Corticosteroidi

Le donne con caduta dei capelli a causa dell’alopecia areata possono prendere in considerazione il trattamento con corticosteroidi iniettati in più siti nell’area interessata. La crescita dei capelli può essere evidente in appena quattro settimane e il trattamento può essere ripetuto ogni quattro o sei settimane. Gli effetti collaterali delle iniezioni includono atrofia cutanea o assottigliamento del cuoio capelluto.

Sono disponibili anche corticosteroidi topici, ma non sono necessariamente altrettanto efficaci. E i corticosteroidi orali possono portare a spiacevoli effetti collaterali.

 

Antralino

Nelle donne con alopecia areata, l’antralina è sia sicura che efficace. Può essere applicato a casa, una volta al giorno, iniziando con soli cinque minuti e lavorando fino a periodi fino a un’ora.

Dopo l’applicazione, il cuoio capelluto deve essere risciacquato con acqua fredda e pulito con sapone. La nuova crescita dei capelli può germogliare in due o tre mesi.

Ti potrebbe anche interessare: che cos’ è lo squalano e benefici sui capelli

 



Potrebbero interessarti anche questi articoli

Carie: cos’è e come si cura

Cos’è la Carie? L’azione di microorganismi presenti nel cavo orale. Come si cura? Di certo, non si cura solo andando dal dentista; il perché lo approfondiremo in questo articolo, in…

Aloe vera sul viso: i benefici 

L’aloe vera sul viso e suoi benefici sono forse uno dei rimedi erboristici più utilizzati per le malattie cutanee attuali. Questo perché i componenti gelatinosi della pianta sono noti per…