Home » Salute » Mani e dita gonfie: cause, rimedi 

Mani e dita gonfie: cause, rimedi 

Mani e dita gonfie? Vuoi conoscere le cause e i rimedi? In questo articolo andiamo a scoprire tutto quello che c’è da sapere su questo argomento. 

La cattiva circolazione o la ritenzione di liquidi sono due delle cause più comuni di dita gonfie, ma non sono le uniche. Alcuni farmaci o malattie come l’artrite o la sindrome del tunnel carpale possono anche essere alla base.

Calore, esercizio, chili di troppo… sono alcuni dei motivi per cui è possibile notare le mani gonfie. È qualcosa che accade frequentemente, quindi forse non dai molta importanza a questo sintomo. Ma a volte nasconde disturbi che possono diventare gravi se non vengono rilevati e curati in tempo.

 

Mani e dita gonfie: le cause più comuni

Cattiva circolazione

Il cuore fornisce sangue “pulito” a tutti gli angoli del corpo. Le cellule ricevono ossigeno e sostanze nutritive attraverso di essa, quindi deve tornare al cuore per avviare questa ruota che non si ferma mai più.

Ma, invecchiando, le vene perdono elasticità e diventano più rigide. Questo rende difficile la circolazione del sangue verso il cuore e si accumula nelle estremità, che possono finire per gonfiarsi.

Trombosi venosa profonda: quali sono le cause e come viene trattata

Ma non solo l’invecchiamento naturale spiega perché le mani si gonfiano per problemi circolatori.

Ci sono alcune abitudini, come passare molto tempo seduti (al lavoro o in determinate circostanze come un lungo viaggio), che rendono difficile il corretto ritorno venoso.

A ciò vanno aggiunte specifiche alterazioni che possano spiegarlo, come le seguenti.

 

Insufficienza venosa

Si verifica quando le valvole nelle vene delle gambe e delle braccia (che sono responsabili della spinta del sangue al cuore) perdono la capacità di pompare il sangue verso l’alto.

Di solito è più comune nelle persone obese o in sovrappeso e negli anziani, il gonfiore di solito compare a fine giornata e scompare al mattino.

Trascorrendo ore sdraiate di notte, le valvole non devono esercitare tanta forza per portare il sangue verso il cuore.

 

Arresto cardiaco

A volte il problema non è con le valvole, ma con la capacità del cuore di pompare il sangue. È ciò che è noto come insufficienza cardiaca e, oltre a questo gonfiore alle mani e alle gambe, ci saranno altri sintomi come stanchezza eccessiva, sensazione di mancanza di respiro e persino costrizione toracica.

 

Ipertensione

Se i livelli di pressione sanguigna sono alti e non li controlli, le tue arterie diventeranno più rigide e meno flessibili. Ciò può causare l’interruzione della circolazione di ritorno e il gonfiamento degli arti.

 

Ritenzione idrica

Uno dei segni più evidenti che il gonfiore è dovuto a un accumulo di liquidi è che, quando si preme sull’area, si formerà una fossetta (detta dal punto di vista medico una fossa).

 

Dieta non equilibrata

Assumere molto sale durante i pasti può favorire l’accumulo di liquidi nel corpo, il che rende più facile il gonfiore di mani e piedi. Possiamo sostituirlo con erbe aromatiche per esaltare il sapore dei cibi. 

I menu a basso contenuto proteico possono anche causare ritenzione di liquidi.

Per evitare ciò, dovremmo seguire una dieta equilibrata, ricca di fibre, con frutta, verdura e legumi, e cercare di eliminare additivi e grassi industriali.

 

Reni che non funzionano bene

Quando i reni non funzionano correttamente, i liquidi non vengono eliminati accuratamente attraverso le urine. E questo, logicamente, porta all’accumulo e al gonfiore di alcune parti del corpo, come le mani, i piedi o il viso.

 

Mani e dita gonfie: i rimedi

Sebbene la cosa più importante sia sapere cosa causa questo gonfiore e agire in base ad esso, si consiglia i seguenti esercizi per migliorare la circolazione e rilasciare i liquidi in eccesso (che, come sai, sono due delle cause più frequenti):

  • Alza le braccia, aprendo e chiudendo le mani.
  • Mentre cammini, muovi le mani. Non portare le braccia rigide o cadute, che è un errore molto comune. Se ti capita, sollevali di tanto in tanto sopra la tua testa e traccia dei cerchi con i polsi.
  • I bagni di contrasto, con acqua calda e poi fredda, aiutano a combattere i gonfiori
  • Muovi anche le braccia in cerchio, avanti e indietro, allungando le dita.
  • Muovi il pollice dentro e fuori ripetutamente.
  • Unisci le mani come se stessi pregando e sollevale sopra la testa.

Ti potrebbe anche interessare: mani gonfie al mattino



Potrebbero interessarti anche questi articoli