Home » Salute » Sintomi di carenza di iodio: 10 segnali che non puoi sottovalutare

Sintomi di carenza di iodio: 10 segnali che non puoi sottovalutare

Sintomi di carenza di iodio: quali sono e come riconoscerli?

Lo iodio è un minerale essenziale che si trova comunemente nei frutti di mare.

La tua ghiandola tiroidea lo usa per produrre ormoni tiroidei, che aiutano a controllare la crescita, riparare le cellule danneggiate e supportare un metabolismo sano.

Sfortunatamente, fino a un terzo delle persone in tutto il mondo è a rischio di carenza di iodio.

Quelli a più alto rischio includono:

  • Donne incinte.
  • Persone che vivono in paesi dove c’è molto poco iodio nel suolo. Ciò include l’Asia meridionale, il sud-est asiatico, la Nuova Zelanda e i paesi europei.
  • Persone che non usano sale iodato.
  • Persone che seguono una dieta vegetariana o vegana.

Una carenza di iodio può causare sintomi spiacevoli e persino gravi. Includono gonfiore al collo, problemi legati alla gravidanza, aumento di peso e difficoltà di apprendimento.

I suoi sintomi sono molto simili a quelli dell’ipotiroidismo o degli ormoni tiroidei bassi. Poiché lo iodio è usato per produrre gli ormoni tiroidei, una carenza di iodio significa che il tuo corpo non ne può produrre abbastanza, portando all’ipotiroidismo.

 

Sintomi carenza di iodio: ecco i 10 segnali 

1. Gonfiore al collo

Il gonfiore nella parte anteriore del collo è il sintomo più comune di una carenza di iodio.

Questo è chiamato gozzo e si verifica quando la ghiandola tiroidea diventa troppo grande.

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla nella parte anteriore del collo. Produce ormoni tiroidei dopo aver ricevuto un segnale dall’ormone stimolante la tiroide (TSH). 

Quando i livelli ematici di TSH aumentano, la tiroide utilizza lo iodio per produrre gli ormoni tiroidei. Tuttavia, quando il tuo corpo è a basso contenuto di iodio, non può farne abbastanza.

Per compensare, la ghiandola tiroidea lavora di più per cercare di farne di più. Questo fa sì che le cellule crescano e si moltiplichino, portando infine a un gozzo.

Fortunatamente, la maggior parte dei casi può essere trattata aumentando l’assunzione di iodio. Tuttavia, se un gozzo non è stato curato per molti anni, potrebbe causare danni permanenti alla tiroide.

 

2. Aumento di peso imprevisto

L’aumento di peso inaspettato è un altro segno di una carenza di iodio.

Può verificarsi se il corpo non ha abbastanza iodio per produrre gli ormoni tiroidei.

Questo perché gli ormoni tiroidei aiutano a controllare la velocità del metabolismo, che è il processo mediante il quale il tuo corpo converte il cibo in energia e calore.

Quando i livelli di ormone tiroideo sono bassi, il tuo corpo brucia meno calorie a riposo. Sfortunatamente, questo significa che più calorie dai cibi che mangi vengono immagazzinate come grassi.

L’aggiunta di più iodio alla tua dieta può aiutare a invertire gli effetti di un metabolismo lento, poiché può aiutare il tuo corpo a produrre più ormoni tiroidei.

 

3. Fatica e debolezza

Stanchezza e debolezza sono anche sintomi comuni di una carenza di iodio.

In effetti, alcuni studi hanno scoperto che quasi l’80% delle persone con bassi livelli di ormone tiroideo, che si verificano in caso di carenza di iodio, si sente stanco, pigro e debole. 

Questi sintomi si verificano perché gli ormoni tiroidei aiutano il corpo a produrre energia.

Quando i livelli di ormone tiroideo sono bassi, il corpo non può produrre tanta energia come fa di solito. Ciò potrebbe far precipitare i tuoi livelli di energia e farti sentire debole.

 

In effetti, uno studio su 2.456 persone ha rilevato che affaticamento e debolezza erano i sintomi più comuni tra quelli con livelli di ormone tiroideo bassi o leggermente bassi.

4. Perdita di capelli

Gli ormoni tiroidei aiutano a controllare la crescita dei follicoli piliferi.

Quando i livelli di ormone tiroideo sono bassi, i follicoli piliferi potrebbero smettere di rigenerarsi. Nel tempo, ciò potrebbe causare la caduta dei capelli.

Per questo motivo, anche le persone con una carenza di iodio possono soffrire di caduta dei capelli.

Uno studio su 700 persone ha rilevato che il 30% di quelli con bassi livelli di ormone tiroideo ha sperimentato la caduta dei capelli.

Tuttavia, altri studi hanno scoperto che bassi livelli di ormone tiroideo sembrano causare la caduta dei capelli solo in quelli con una storia familiare di caduta dei capelli. 

Se si verifica la caduta dei capelli a causa di una carenza di iodio, assumere una quantità sufficiente di questo minerale può aiutare a correggere i livelli di ormone tiroideo e fermare la caduta dei capelli.

5. Pelle secca e squamosa

La pelle secca e squamosa può colpire molte persone con una carenza di iodio.

In effetti, alcuni studi hanno scoperto che fino al 77% delle persone con bassi livelli di ormone tiroideo può avere una pelle secca e squamosa.

Gli ormoni tiroidei, che contengono iodio, aiutano le cellule della pelle a rigenerarsi. Quando i livelli di ormone tiroideo sono bassi, questa rigenerazione non si verifica così spesso, portando probabilmente a pelle secca e squamosa.

Inoltre, gli ormoni tiroidei aiutano il corpo a regolare il sudore. Le persone con livelli di ormone tiroideo più bassi, come quelli con una carenza di iodio, tendono a sudare meno delle persone con livelli di ormone tiroideo normali.

Dato che il sudore aiuta a mantenere la pelle umida e idratata, la mancanza di sudore può essere un altro motivo per cui la pelle secca e squamosa è un sintomo comune di carenza di iodio.

6. Sentirsi più freddo del solito

La sensazione di freddo è un sintomo comune di una carenza di iodio.

In effetti, alcuni studi hanno scoperto che oltre l’80% delle persone con bassi livelli di ormone tiroideo può sentirsi più sensibile alle basse temperature del solito.

Poiché lo iodio è usato per produrre gli ormoni tiroidei, una carenza di iodio può far precipitare i livelli di ormone tiroideo.

Dato che gli ormoni tiroidei aiutano a controllare la velocità del metabolismo, bassi livelli di ormone tiroideo possono rallentarlo. Un metabolismo più lento genera meno calore, che può farti sentire più freddo del solito.

Inoltre, gli ormoni tiroidei aiutano a potenziare l’attività del grasso bruno, un tipo di grasso specializzato nella generazione di calore. Ciò significa che bassi livelli di ormone tiroideo, che possono essere causati da una carenza di iodio, potrebbero impedire al grasso bruno di svolgere il suo lavoro.

7. Cambiamenti nella frequenza cardiaca

La frequenza cardiaca è una misura di quante volte il tuo cuore batte al minuto.

Potrebbe essere influenzato dai livelli di iodio. Troppo poco di questo minerale potrebbe far battere il tuo cuore più lentamente del solito, mentre una quantità eccessiva potrebbe far battere il tuo cuore più velocemente del solito.

Una grave carenza di iodio può causare una frequenza cardiaca anormalmente lenta. Questo potrebbe farti sentire debole, affaticato, stordito e forse farti svenire.

8. Problemi di apprendimento e di memoria

Una carenza di iodio può influire sulla tua capacità di apprendere e ricordare.

Uno studio su oltre 1.000 adulti ha scoperto che quelli con livelli di ormone tiroideo più elevati hanno ottenuto risultati migliori nei test di apprendimento e memoria, rispetto a quelli con livelli di ormone tiroideo più bassi.

Gli ormoni tiroidei aiutano il cervello a crescere e svilupparsi. Ecco perché una carenza di iodio, necessaria per produrre gli ormoni tiroidei, può ridurre lo sviluppo del cervello. 

In effetti, gli studi hanno scoperto che l’ippocampo, la parte del cervello che controlla la memoria a lungo termine, sembra essere più piccolo nelle persone con bassi livelli di ormone tiroideo.

9. Problemi durante la gravidanza

Le donne in gravidanza sono ad alto rischio di carenza di iodio.

Questo perché hanno bisogno di consumare abbastanza per soddisfare i propri bisogni quotidiani, così come i bisogni del loro bambino in crescita. L’aumento della domanda di iodio continua durante l’allattamento, poiché i bambini ricevono iodio attraverso il latte materno.

Non consumare abbastanza iodio durante la gravidanza e l’allattamento può causare effetti collaterali sia per la madre che per il bambino.

Le madri possono manifestare i sintomi di una tiroide ipoattiva, come gozzo, debolezza, affaticamento e sensazione di freddo. Nel frattempo, una carenza di iodio nei bambini può arrestare la crescita fisica e lo sviluppo del cervello.

 

10. Mestruazioni abbondanti o irregolari

Possono verificarsi sanguinamenti mestruali abbondanti e irregolari a causa di una carenza di iodio.

Come la maggior parte dei sintomi di carenza di iodio, anche questo è correlato a bassi livelli di ormoni tiroidei, dato che lo iodio è necessario per produrre gli ormoni tiroidei.

In uno studio, il 68% delle donne con bassi livelli di ormone tiroideo ha avuto cicli mestruali irregolari, rispetto a solo il 12% delle donne sane.

La ricerca mostra anche che le donne con bassi livelli di ormone tiroideo sperimentano cicli mestruali più frequenti con forti emorragie. Questo perché bassi livelli di ormone tiroideo interrompono i segnali degli ormoni coinvolti nel ciclo mestruale.

Ti potrebbe anche interessare: carenza di ferro e caduta dei capelli



Potrebbero interessarti anche questi articoli