Home » Salute » Sindrome post COVID 19: tutto quello che c’è da sapere

Sindrome post COVID 19: tutto quello che c’è da sapere

Sindrome post COVID 19, che cos’è? In questo articolo andiamo a scoprire tutto quello che c’è da sapere sulla sindrome post COVID 19. 

Alcune persone continuano ad avere problemi di salute molto tempo dopo aver contratto il COVID-19. 

La maggior parte delle persone che contraggono la malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) guariscono in poche settimane. Ma alcune persone, anche quelle con malattie lievi, possono continuare ad avere sintomi molto tempo dopo il recupero iniziale. Questi problemi di salute persistenti sono talvolta indicati come sindrome post-COVID-19, condizioni post-COVID-19, COVID-19 persistente, sindrome cronica da COVID-19 e sequele acute dell’infezione da SARS-CoV.

 

Cos’è la sindrome post-COVID-19 e quanto è comune?

Questa sindrome comporta una serie di sintomi nuovi, ricorrenti o continui che le persone sperimentano più di quattro settimane dopo aver contratto il virus COVID-19. In alcuni casi, la sindrome post-COVID-19 dura mesi o anni e può causare disabilità.

Secondo la ricerca, da uno a 12 mesi dopo aver avuto il COVID-19, una persona su cinque di età compresa tra i 18 e i 64 anni ha almeno una condizione medica che potrebbe essere dovuta al COVID-19. Tra le persone di età pari o superiore a 65 anni, uno su quattro ha almeno una condizione medica che potrebbe essere dovuta al COVID-19.

 

Quali sono i sintomi di questa sindrome?

Tra i sintomi più frequenti della sindrome post-COVID-19, possiamo citare i seguenti:

  • Fatica
  • Sintomi che peggiorano dopo uno sforzo fisico o mentale
  • Febbre
  • Sintomi polmonari (respiratori), tra cui difficoltà respiratoria o mancanza di respiro e tosse

Altri possibili sintomi sono i seguenti:

  • Sintomi neurologici o condizioni di salute mentale, come difficoltà a pensare o a concentrarsi, mal di testa, disturbi del sonno, vertigini quando ci si alza in piedi, stordimento, perdita dell’olfatto o del gusto e depressione o ansia
  • Dolori articolari o muscolari
  • Condizioni o sintomi cardiaci, come dolore toracico e battito cardiaco accelerato o palpitazioni
  • Sintomi digestivi, come diarrea e mal di stomaco
  • Coaguli di sangue e problemi ai vasi sanguigni (vascolari), come un coagulo che viaggia dalle vene profonde delle gambe ai polmoni e blocca l’afflusso di sangue ai polmoni (embolia polmonare)

Altri sintomi, come un’eruzione cutanea e cambiamenti nel ciclo mestruale

Tieni presente che può essere difficile dire se i sintomi sono dovuti a COVID-19 o qualcos’altro, come una condizione preesistente.

Non è inoltre chiaro se la sindrome post-COVID-19 sia nuova e unica per COVID-19. Alcuni sintomi sono simili a quelli causati dalla sindrome da stanchezza cronica e da altre malattie croniche che si manifestano dopo le infezioni. La sindrome da stanchezza cronica provoca stanchezza estrema che peggiora con l’attività fisica o mentale ma non migliora con il riposo.

Potrebbe anche interessarti: ansia autunnale 

Perché il COVID-19 causa continui problemi di salute?

Il danno d’organo potrebbe essere correlato. Le persone che hanno avuto una grave COVID-19 possono avere danni al cuore, ai reni, alla pelle e al cervello. Potrebbero esserci anche infiammazioni e problemi con il sistema immunitario. Non è noto quanto tempo potrebbero durare questi effetti. Gli effetti potrebbero anche portare allo sviluppo di nuove condizioni, come il diabete o malattie del sistema nervoso o del cuore.

Avere avuto un grave COVID-19 potrebbe essere un altro fattore. Le persone che hanno avuto sintomi gravi di COVID-19 hanno spesso bisogno di cure in un’unità di terapia intensiva ospedaliera. Questo può portare a estrema debolezza e disturbo da stress post-traumatico, che è una malattia mentale innescata da un evento spaventoso.

 

Quali sono i fattori di rischio per la sindrome post-COVID-19?

Potresti avere maggiori probabilità di avere la sindrome post-COVID-19 nei seguenti casi:

Hai avuto un caso grave di COVID-19, soprattutto se sei stato ricoverato in ospedale o hai avuto bisogno di cure mediche intensive.

Hai avuto alcune malattie prima di contrarre il virus COVID-19.

Hai avuto una condizione di organi e tessuti (sindrome infiammatoria multisistemica) mentre avevi COVID-19 o dopo.

Questa sindrome sembra essere più comune negli adulti che nei bambini e negli adolescenti. Tuttavia, chiunque contragga il COVID-19 può avere effetti a lungo termine, compresi quelli con sintomi lievi o assenti.

 

Cosa dovresti fare se hai i sintomi?

Se hai i sintomi della sindrome post-COVID-19, consulta il tuo medico. Per prepararti alla visita medica, annota quanto segue:

  • Quando sono iniziati i sintomi?
  • Ciò che peggiora i sintomi
  • Quanto spesso si verificano i sintomi
  • Come i sintomi influenzano le tue attività

Il tuo medico potrebbe prescrivere esami di laboratorio, come un esame emocromocitometrico completo o un test di funzionalità epatica. Potresti avere necessità di altri test o procedure, come i raggi X del torace, a seconda dei tuoi sintomi. Le informazioni fornite e i risultati dei test consentono all’operatore sanitario di definire un piano di trattamento.

Ti potrebbe anche interessare: cattiva circolazione quando si è sdraiati 



Potrebbero interessarti anche questi articoli