Home » Salute » 8 tisane per ridurre il gonfiore

8 tisane per ridurre il gonfiore

Tisane per ridurre il gonfiore: abbiamo selezionato per te le migliori 8 che puoi provare per aiutare a sgonfiare la pancia. 

Se il tuo addome a volte si sente gonfio e a disagio, non sei solo. Il gonfiore colpisce il 20-30% delle persone.

Molti fattori possono scatenare il gonfiore, comprese le intolleranze alimentari, un accumulo di gas nell’intestino, batteri intestinali squilibrati, ulcere, costipazione e infezioni parassitarie.

Tradizionalmente, le persone hanno usato rimedi naturali, comprese le tisane, per alleviare il gonfiore. Studi preliminari suggeriscono che diverse tisane possono aiutare a lenire questa condizione scomoda.

Scopri tutte le offerte a te dedicate di tisane per sgonfiare la pancia e dimagrire

8 tisane per sgonfiare 

Ecco le 8 tisane per ridurre il gonfiore secondo Benessere33.

1. Menta piperita

Nella medicina tradizionale, la menta piperita (Mentha piperita) è ampiamente riconosciuta per aiutare a lenire i problemi digestivi. Ha un sapore fresco e rinfrescante.

Studi in provetta e su animali suggeriscono che i composti vegetali chiamati flavonoidi presenti nella menta piperita possono inibire l’attività dei mastociti. Queste sono cellule del sistema immunitario che sono abbondanti nell’intestino e talvolta contribuiscono al gonfiore.

Studi sugli animali mostrano anche che la menta piperita rilassa l’intestino, il che può alleviare gli spasmi intestinali, così come il gonfiore e il dolore che possono accompagnarli.

Inoltre, le capsule di olio di menta piperita possono alleviare il dolore addominale, il gonfiore e altri sintomi digestivi.

Il tè alla menta piperita non è stato testato per il gonfiore. Tuttavia, uno studio ha scoperto che una singola bustina di tè forniva sei volte più olio di menta piperita rispetto a una porzione di capsule di foglie di menta piperita. Pertanto, il tè alla menta piperita può essere piuttosto potente.

Puoi acquistare il tè alla menta piperita monoingrediente o trovarlo in miscele di tè formulate per il comfort dello stomaco.

Per preparare il tè, aggiungi 1 cucchiaio (1,5 grammi) di foglie di menta piperita essiccate, 1 bustina di tè o 3 cucchiai (17 grammi) di foglie di menta piperita fresca a 1 tazza (240 ml) di acqua bollita. Lasciate in infusione per 10 minuti prima di scolare.

Tra le tisane per ridurre il gonfiore il tè alla menta rappresenta un must.

Qui le tisane per sgonfiare la pancia : offerte e promozioni a te dedicate!

 

2. Melissa

Il tè alla melissa (Melissa officinalis) ha un profumo e un sapore di limone, insieme a sentori di menta, poiché la pianta appartiene alla famiglia della menta.

L’Agenzia europea per i medicinali osserva che il tè alla melissa può alleviare lievi problemi digestivi, inclusi gonfiore e gas, in base al suo uso tradizionale.

La melissa è un ingrediente chiave di Iberogast, un integratore liquido per la digestione che contiene nove diversi estratti di erbe ed è disponibile in Nord America, Europa e altre regioni, oltre che online.

Questo prodotto può ridurre il dolore addominale, la stitichezza e altri sintomi digestivi, secondo diversi studi sull’uomo. 

Tuttavia, la melissa o il suo tè non sono stati testati da soli per i suoi effetti sui problemi digestivi nelle persone. Sono necessarie ulteriori ricerche.

Per preparare il tè, metti in infusione 1 cucchiaio (3 grammi) di foglie di melissa essiccate (o 1 bustina di tè) in 1 tazza (240 ml) di acqua bollita per 10 minuti.

Scopri le tisane per sgonfiare in offerta e in promozione!

3. Assenzio

L’assenzio (Artemisia absinthium) è un’erba a foglia verde che produce un tè amaro. È un gusto acquisito, ma puoi ammorbidire il sapore con succo di limone e miele.

A causa della sua amarezza, l’assenzio è talvolta usato negli amari digestivi. Questi sono integratori a base di erbe amare e spezie che possono aiutare a sostenere la digestione. 

Studi sull’uomo suggeriscono che capsule da 1 grammo di assenzio essiccato possono prevenire o alleviare l’indigestione o il disagio nella parte superiore dell’addome. Questa erba promuove il rilascio di succhi digestivi, che possono aiutare a ottimizzare una sana digestione e ridurre il gonfiore. 

Studi su animali e provette riportano che l’assenzio può anche uccidere i parassiti, che possono essere responsabili del gonfiore.

Tuttavia, il tè all’assenzio stesso non è stato testato per gli effetti anti-gonfiore. Sono necessarie ulteriori ricerche.

Per preparare il tè, usa 1 cucchiaino (1,5 grammi) di erba secca per tazza (240 ml) di acqua bollita, lasciando in infusione per 5 minuti.

In particolare, l’assenzio non dovrebbe essere usato durante la gravidanza, poiché contiene tujone, un composto che può causare contrazioni uterine.

Scopri le migliori offerte per infusore per tisane

4. Zenzero

Il tè allo zenzero è composto dalle spesse radici della pianta Zingiber officinale ed è stato usato per i disturbi dello stomaco fin dall’antichità. 

Studi sull’uomo suggeriscono che l’assunzione di 1-1,5 grammi di capsule di zenzero al giorno in dosi frazionate può alleviare la nausea.

Inoltre, gli integratori di zenzero possono accelerare lo svuotamento dello stomaco, alleviare i disturbi digestivi e ridurre i crampi intestinali, il gonfiore e il gas. 

In particolare, questi studi sono stati condotti con estratti liquidi o capsule anziché con tè. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, i composti benefici dello zenzero, come i gingeroli, sono presenti anche nel suo tè.

Per preparare il tè, usa 1/4–1/2 cucchiaino (0,5-1,0 grammi) di radice di zenzero essiccata grossolanamente in polvere (o 1 bustina di tè) per tazza (240 ml) di acqua bollita. Ripida per 5 minuti.

In alternativa, usa 1 cucchiaio (6 grammi) di zenzero fresco affettato per tazza (240 ml) d’acqua e fai bollire per 10 minuti, quindi filtra.

Il tè allo zenzero ha un sapore speziato, che puoi ammorbidire con miele e limone.

Qui puoi comprare le tisane per dimagrire allo zenzero al miglior prezzo!

  1. Finocchio

I semi di finocchio (Foeniculum vulgare) sono usati per fare il tè e hanno un sapore simile alla liquirizia.

Il finocchio è stato tradizionalmente usato per i disturbi digestivi, tra cui dolore addominale, gonfiore, gas e costipazione. .

Nei ratti, il trattamento con estratto di finocchio ha aiutato a proteggere dalle ulcere. La prevenzione delle ulcere può ridurre il rischio di gonfiore. 

La stitichezza è un altro fattore che contribuisce in alcuni casi di gonfiore. Pertanto, alleviare l’intestino pigro – uno dei potenziali effetti sulla salute del finocchio – può anche risolvere il gonfiore (1 Fonte attendibile).

Quando i residenti di una casa di cura con costipazione cronica hanno bevuto 1 porzione giornaliera di una miscela di tisane a base di semi di finocchio, hanno avuto una media di 4 movimenti intestinali in più in 28 giorni rispetto a quelli che hanno bevuto un placebo.  

Tuttavia, sono necessari studi sull’uomo sul solo tè al finocchio per confermare i suoi benefici digestivi.

Se non vuoi usare bustine di tè, puoi acquistare semi di finocchio e schiacciarli per il tè. Misura 1–2 cucchiaini (2–5 grammi) di semi per tazza (240 ml) di acqua bollita. Ripida per 10-15 minuti.

 

6. Radice di genziana

La radice di genziana deriva dalla pianta Gentiana lutea, che porta fiori gialli e ha radici spesse.

Questa radice rappresenta tra le tisane per ridurre il gonfiore l’elemento dolce amaro che a non tutti può piacere.

Il tè può inizialmente avere un sapore dolce, ma segue un sapore amaro. Alcune persone lo preferiscono mescolato con camomilla e miele.

Tradizionalmente, la radice di genziana è stata utilizzata in medicinali e tisane formulati per aiutare il gonfiore, gas e altri problemi digestivi.

Inoltre, l’estratto di radice di genziana viene utilizzato negli amari digestivi. La genziana contiene composti vegetali amari, inclusi iridoidi e flavonoidi, che stimolano il rilascio di succhi digestivi e bile per aiutare a scomporre il cibo, il che può alleviare il gonfiore.  

Tuttavia, il tè non è stato testato sull’uomo e non è consigliato se si dispone di un’ulcera, poiché può aumentare l’acidità dello stomaco. Pertanto, sono necessarie ulteriori ricerche (28 Fonte attendibile).

Per preparare il tè, usa 1/4–1/2 cucchiaino (1–2 grammi) di radice di genziana essiccata per tazza (240 ml) di acqua bollita. Ripida per 10 minuti.

 

  1. Camomilla

La camomilla (Chamomillae romanae) è un membro della famiglia delle margherite. I piccoli fiori bianchi dell’erba sembrano margherite in miniatura.

Nella medicina tradizionale, la camomilla è usata per trattare indigestione, gas, diarrea, nausea, vomito e ulcere.

Studi su animali e in provetta suggeriscono che la camomilla può prevenire le infezioni batteriche da Helicobacter pylori, che sono causa di ulcere allo stomaco e associate al gonfiore.

La camomilla è anche una delle erbe nell’integratore liquido Iberogast, che ha dimostrato di aiutare a ridurre il dolore addominale e le ulcere.

Tuttavia, sono necessari studi sull’uomo sulla camomilla per confermare i suoi benefici digestivi.

I fiori di camomilla contengono i componenti più benefici, compresi i flavonoidi. Ispeziona il tè essiccato per assicurarti che sia composto da capolini piuttosto che da foglie e steli. 

Per preparare questo tè piacevole e leggermente dolce, versa 1 tazza (240 ml) di acqua bollita su 1 cucchiaio (2-3 grammi) di camomilla essiccata (o 1 bustina di tè) e lascia in infusione per 10 minuti.

Scopri tutte le tisane sgonfia pancia che funzionano veramente!

8. Radice di angelica

Questo tè è ottenuto dalle radici della pianta Angelica archangelica, un membro della famiglia del sedano. L’erba ha un sapore amaro ma ha un sapore migliore se bagnata con un tè alla melissa.

L’estratto di radice di Angelica è utilizzato in Iberogast e altri prodotti digestivi a base di erbe. I componenti amari dell’erba possono stimolare i succhi digestivi per promuovere una sana digestione.

Inoltre, la ricerca su animali e provette rileva che la radice di angelica può alleviare la stitichezza, che è una causa del gonfiore.

Nel complesso, è necessaria più ricerca umana con questa radice.

Alcune fonti affermano che la radice di angelica non dovrebbe essere utilizzata durante la gravidanza, poiché non ci sono abbastanza informazioni sulla sua sicurezza. Dovresti sempre consultare il tuo medico prima di usare qualsiasi erba durante la gravidanza o durante l’allattamento al seno per garantire cure adeguate.

Una porzione tipica di tè all’angelica è 1 cucchiaino (2,5 grammi) di radice essiccata per tazza (240 ml) di acqua bollita. Ripida per 5 minuti.

Le tisane per ridurre il gonfiore sono un rimedio naturale e alla portata di tutti.

Ti potrebbe anche interessare: benefici delle zenzero in medicina



Potrebbero interessarti anche questi articoli